24gen 2024
Mercato Centrale di Milano
I musei d’impresa sbarcano al sud

Il Gran Tour dei Musei d’impresa, il grande progetto teso a valorizzare il patrimonio imprenditoriale del sud Italia ha fatto tappa al Mercato Centrale di Milano. A fare gli onori di casa Umberto Montano presidente di Mercato Centrale in un interessante panel con Francesco Garofalo di Welcome Lucania Tour Operator, Francesco Vena Ceo di Amaro Lucano e Antonio Calabrò, presidente di Museimpresa con la moderazione di Massimo Basile editor e founder di MB media group (1 - 2 - 3). Quattro i musei coinvolti nella iniziativa, il museo del confetto Giovanni Mucci di Andria, il museo del pane di Vito Forte di Altamura, il museo Essenza Lucano, celebre per l’amaro di Pisticci e quello della liquirizia Giorgio Martelli di Rossano. Eccellenze che dimostrano come fare impresa è possibile anche al sud, basta ricordare che Napoli era una delle capitali d’Europa nell’ottocento, all’avanguardia in molti campi anche industriali. Umberto Montano ha raccontato dei nuovi progetti di Mercato Centrale tra cui il più eclatante è sbarcare in Australia a Melbourne dove, visto l’alto numero di immigrati italiani, non ha fatto fatica a trovare gli artigiani del gusto, cuore del progetto in tutte le sedi italiane, ricreando un angolo di Italia gastronomica dall’altra parte del globo. A questo proposito Montano ha raccontato un curioso episodio che riguardava la sua famiglia. Nel suo piccolo paese Lucano erano emigrati moltissimi paesani in Australia narrando meraviglie di quel luogo così lontano. Suo padre decise dunque di iniziare le pratiche per il visto per tutta la famiglia andando fino al consolato di Napoli. Ma dopo lunghissimi ed estenuanti preparativi il visto fu negato a causa della presenza di uno zio sindacalista in casa che rese “scomoda“ la famiglia al governo australiano. Ora aprire a Melbourne è una sorta di rivincita ed un sogno che si realizza. Il progetto di Museidimpresa cresce sempre di più e unisce dei veri player di mercato a riprova che anche nel meridione possono crescere aziende competitive a livello globale. Lunga vita al sud! 

 

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...