27set 2016
Salumi senza glutine
Levoni: o tutto o niente

Benessere, una parola oggi forse troppo inflazionata, ma che certamente rappresenta un impegno trasversale di molti, se non di tutti i settori. Inclusi gli affettati. Ne è un esempio il brand Levoni (1), il cui leitmotiv aziendale è “o tutto o niente” (2). Nessun compromesso, infatti: gli oltre 300 prodotti di questa florida realtà mantovana – leader da oltre 100 anni nel segmento – sono ottenuti da suini nati, allevati e trasformati in Italia, con la passione e la devozione tipiche del mondo artigianale e agricolo. Nessun timore, nessuna incertezza per il consumatore, insomma, poiché il solido Sistema di Gestione della Qualità, in linea con lo standard globale per la sicurezza alimentare BRC (British Retail Consortium), e il sistema di certificazione volontaria del marchio Levoni garantiscono gusto e qualità.

Ma ciò che tiene Levoni al passo con i tempi è certamente l’occhio di riguardo per tutte quelle problematiche alimentari, legate ad allergie ed intolleranze al glutine e al lattosio, oggi sempre più diffuse. Per questo, Levoni porta sul mercato salumi e prosciutti tipici della tradizione italiana (3 -4), dalla Sopressa Veneta alla Schiacciata Romana, passando poi alla Salsiccia Stagionata Napoli, rispettando le criticità di chi, per esempio, non può assumere derivati del latte. Una scelta decisamente innovativa, che rientra nei canoni di un’alimentazione attenta alle esigenze di tutti.

Non si esaurisce però qui l'attenzione dell'azienda a tutela della salute... ecco alcuni esempi: la riduzione del contenuto di grassi, variabile nei diversi salumi dal 10 al 60 % e più rilevante per prosciutto e pancetta, l’aumento del contenuto d’acqua, proteine e sali minerali, quali ferro, zinco e selenio rendono leggero un peccato di gola. 100 g di prosciutto crudo possono fornire più del 35% della dose giornaliera raccomandata di vitamina B1, l’8% di quella indicata per la vitamina B2 e il 18% del fabbisogno di vitamina PP, oltre alla vitamina B 12, e molto altro ancora.

“Tutti gli oltre 300 salumi a marchio Levoni sono ottenuti da suini nati, allevati e trasformati in Italia” - spiega il Presidente Nicola Levoni - “Eʼ una scelta coerente con la filosofia dellʼazienda che da sempre cerca una qualità senza compromessi, offrendo al consumatore informazioni chiare per operare le proprie scelte. La decisione di esplicitare la provenienza delle carni è la naturale conseguenza del legame della nostra azienda con il nostro territorio. Qui vengono allevati i suini che utilizziamo per produrre i nostri salumi... "

Ricerca, qualità e trasparenza... questi, in sintesi, gli atout dell'azienda. Per chi volesse, inoltre, approfondire cosʼè per Levoni il vero Made in Italy, il brand ha creato anche un sito dedicato: www.tuttolevoni.it.

Insomma, al bando le "mezze verità"... Che si tratti di salutisti, "salumisti" o semplicemente gourmand, godersi una fetta di prosciutto di Parma Don Romeo 20 mesi non è mai stato così "naturalmente" appagante.

I salumi Levoni sono distribuiti in tutta Italia in più di 10 mila punti vendita, oltre che all’estero; segno che, nonostante il consumatore apprezzi i pre-affettati per comodità e lunga conservazione, i cibi freschi rimangono sempre in cima ai desideri dei più.

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Galoppa galoppa, il Natale. Sì, perché il countdown è inevitabilmente iniziato. E i pensieri, le urgenze annesse. Meglio prima che poi, diceva qualcuno, ecco allora perché non incominciare a guardarsi intorno per le strenne (1) o per quell’arredo tavola senza sgomitare con l’esasperante folla delle festività? La Redazione è pronta con qualche spunto gourmet e non solo, per facilitarvi la vita (e alleggerirvi l’anima), che sia per un acquisto on line o nel punto di vendita in centro...