13lug 2021
Milano - Jacopo Autieri, giovane imprenditore guida Pizzeria Nazionale
A Monza anche Rossopomodoro

Abbiamo già parlato di Pizzeria Nazionale (1), quando aveva ripreso il servizio delivery apprezzandone l’originale scelta di proporre due tipi di pizze (2), una soffice alla napoletana e una croccante alla romana, cotte in due tipi di forni diversi, per ottenere il meglio delle due tipologie. Ora che si è potuto andare finalmente in presenza, abbiamo avuto modo di parlare con l’imprenditore che ha creato il marchio in occasione del suo compleanno. Jacopo Autieri (3), pur essendo solo trentenne, da più di dieci anni si è fatto le ossa nella ristorazione, ottenendo brillanti successi e arrivando ad essere a capo non solo di Pizzeria Nazionale, ma anche di Rossopomodoro Monza, il celebre format di pizza napoletana diffuso in tutta Italia e non solo. A Brera, in uno dei quartieri cult della movida, in via Palermo 11, il nostro ritorno non ha fatto che confermare la buona impressione avuta col delivery, degustando per la versione napoletana, la pizza Gialli e mozzarella, con pomodorini gialli di Battipaglia, mozzarella e provola di Agerola e basilico fritto. Ancora una volta il perfetto impasto estremamente digeribile ha fatto da supporto ad un mix di sapori creati dai prodotti di alta qualità usati nella farcitura. Lo stesso si può dire per la versione romana che, con mozzarella dop, pesto di basilico e prosciutto crudo 24 mesi posti in uscita dal forno sulla pasta croccante, crea un sapiente amalgama gustoso e leggero come una focaccia. Sono presenti nel menu non solamente le pizze, ma anche fritti, taglieri di formaggi e salumi dop, insalatone, grandi classici come parmigiana di melanzane, tartare di manzo, insalata di polpo e patate. La pasta di Gragnano è un altro motivo per venire a provare il locale, con una serie di evergreen quali la cacio e pepe, la nerano con le zucchine, pacchetti alla norma, trofie al pesto e una originale aglio, olio e peperoncino con un gambero rosso crudo. Essendo a Milano, non manca un’ottima cotoletta ad orecchio di elefante tra i secondi. Dolci della casa tra i quali ne ricordiamo un paio della tradizione partenopea, le delizie al limone e la torta caprese a base di cioccolato e farina di mandorle. Un'esperienza di livello, tra le migliori pizzerie di Milano. Rossopomodoro Monza, in via Cattaneo 28, zona Villa reale prosegue il format creato con successo da Clelia Martino, cofondatrice del marchio che, da oltre 30 anni, propone una pizza napoletana, seguendo Jacopo nello sviluppo e organizzazione delle due pizzerie. Classici dimenticati come la Cosacca a base di pomodoro e scagli di pecorino di Bagnoli, ma anche intriganti novità come la Pappacella con salamino piccante e i tipici peperoni campani e la pizza ai filetti di tonno, cipolla rossa e provola (4 - 5 - 6). Anche qui impeccabile cottura della pasta che permette di renderla molto leggera. Primi partenopei e non solo e dolci della tradizione. Grande attenzione per chi gradisce il gluten free e mozzarella senza lattosio. Due indirizzi imperdibili per la pizza, guidati con esperienza e professionalità da Jacopo Autieri, cui va il nostro plauso. Da provare assolutamente! 

 

Altre info:

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Siamo di nuovo qui. In realtà non ci siamo mai fermati anche se da postazioni diverse, alias in remoto, chi dalla città e chi dal mare, in smart working ormai prerogativa di molti. Dopo la pausa vacanziera, il primo gesto è stato l’abbraccio (1), sì, quello vero, fisico, forte. Certo, tutti ancora “mascherati”, con green pass, emozionati, ma consci che il tempo sospeso della Pandemia è ormai in netta uscita. Ed eccoci pronti per un settembre “caldo” e ricco di eventi, da nord a sud, in presenza finalmente ...