18dic 2021
Milano - Casina Impertinente un anno dopo
il progetto che unisce food e design di Alida Gotta e Maurizio Rosazza Prin

Nell’affascinante quartiere Isola a Milano Casina Impertinente continua il progetto voluto dai due chef e food Influencer Alida Gotta e Maurizio Rosazza Prin (1) che unisce la loro vita personale e lavorativa. Una casa accogliente, ma anche un palcoscenico dove i due celebri chef già concorrenti di Masterchef appassionano i loro follower con ricette creative e innovative realizzate all’interno della loro cucina. Il progetto, unico nel suo genere, ha visto la luce grazie al supporto dell’architetto Monica Luraschi (2 - Da Sx Alida Gotta, Monica Venturini, Monica Luraschi, Maurizio Rosazza Prin), professionista da sempre specializzata nell’arredare spazi, utilizzando forniture di qualità, in partnership con Maistri, azienda veronese che fa della progettazione e del design i suoi tratti distintivi. Unendo le diverse esigenze, lei appassionata di design e vegetariana e lui maniaco dell’ordine e onnivoro, il duo gourmet ha fornito a Monica un terreno su cui lavorare, sfruttando al meglio gli spazi piccoli di un appartamento tipico della realtà milanese, creando un ambiente bello ed elegante. La casa è così diventata anche un luogo di lavoro, partendo dalla cucina, dove Alida e Maurizio creano ricette inedite, sperimentando nuovi gusti e sapori. Dato il ruolo chiave che riveste l'ambiente cucina, Maistri si è da subito posto come interlocutore ideale per la capacità che gli è propria di interpretare le esigenze del cliente e risolvere eventuali problematiche progettuali ed estetiche. Il modello scelto è Viva (3), completo di gli elettrodomestici Franke, con finitura laccato opaco darkgray, bancone in rovere nodoso e un piano in pietra sintetizzata Dekton di Cosentino, perfetto connubio di estetica e praticità. E proprio nell’atelier Maistri di via Larga 4 a Milano, clone della cucina di Casina Impertinente, abbiamo potuto assistere allo showcooking delle due medaglie d’argento di Masterchef (4), rispettivamente della seconda e quinta edizione, deliziandoci con un menu vegetariano (5) composto da un Hummus (6) con ravanello candito, una pasta e fagioli dal gusto mediorientale, un arrosto di verdure al forno con curcuma e mandarini su letto di parmigiano ed un dolce a base di farina di cocco morbido come un plum cake. Tutto eccellente! Attenzione però... Gli chef insieme hanno fondato, anche, Delivery Valley, una start up con tre punti vendita a Milano dalla quale si possono ordinare le creazioni di Alida e Maurizio. A noi hanno convinto pienamente, da provare!

 

 

 

 

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Il re è morto, viva il re, si gridava anticamente in occasione della sepoltura di un sovrano e per festeggiare la nomina del nuovo; così parafrasandolo potremmo dire oggi "l'anno vecchio è morto viva il nuovo anno" (1 - 2). Ma sarà veramente così? Sapremo vincere la sfida, pandemica (3) e non, che ci attende anzi che incombe su tutti noi? E ancora, riusciremo a superare quel malessere, non più tenue ormai, anzi imminente e immanente? Tutta una serie di domande che si affacciano, consapevolmente o meno, alla nostra mente e ci rendono se non inquieti, certamente preo...