02nov 2022
Milano - Bomaki “Rapido“
Il nuovo format pratico e gustoso di cucina nippo-brasiliana

Bomaki, da quasi un decennio tra gli alfieri della particolare cucina fusion (1) nato dall’incontro dei cuochi giapponesi residenti a San Paolo del Brasile, coi profumi e i sapori del paese sudamericano, apre a Milano un nuovo format (2) definito “Rapido“, studiato per i centri commerciali, le stazioni ferroviarie, gli aeroporti. L’obiettivo? Proporre ad un pubblico sempre più ampio la proposta da anni apprezzata nei locali della città meneghina e anche a Torino. Situato in via Buonarroti 11, negli spazi dell’innovation hub dove vengono testate tutte le novità che il brand propone in termini di food experience, è pensato per una pausa gastronomica (3) ideale per le attuali esigenze della clientela metropolitana, luogo che si ispira alla filosofia culinaria di Bomaki ma con uno stile diverso. Da noi intervistato Beppe Grasso, Ceo del brand ci ha detto: “testiamo questo nuovo spazio declinando la nostra offerta in una proposta di qualità ma anche pratica, gustosa e conveniente per permettere ai nostri clienti di assaporare il gusto di Bomaki anche quando hanno poco tempo, grazie al take away e al delivery“. “Da Bomaki Rapido sarà possibile gustare i piatti che hanno reso famosa la nostra cucina, come gli Uramaki, che verranno proposti seguendo la stagionalità delle materie prime. Nel menu sarà presente anche una mia personale interpretazione del burrito, più colorata e con ingredienti insoliti, quasi un omaggio ai rolls, una sorta di burrito 2.0“ - ha sottolineato lo chef Jeric Bautista, socio di Beppe Grasso e Francesco Zambon nel progetto imprenditoriale oltre a Farida El Tantawy, artistic director. La lista dei piatti è davvero intrigante, con ben 10 differenti combinazioni (4 - 5), tra cui una vegana, di Uramaki e Burrito con gamberi e salsa rosa, pollo teriyaki, hot tuna, picanha, cream salmon, veggie e di più. Altre formule molto interessanti sono le combo con burrito, uramaki, edamame e nachos e le sharing box (6), ideali per 4 persone, denominate Tokyo con 8 uramaki, Rio con 6 burrito e Sao Paulo con 4 gusti di uramaki e 3 di burrito. Il tutto di grande qualità ma con un occhio al portafoglio. Ai nostri assaggi non possiamo che trovarci d’accordo con questa filosofia che porta un ulteriore svolta, dedicando grande attenzione ai gusti che già da anni apprezziamo nei ristoranti Bomaki. Assolutamente da provare! 

 

Altre info:

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...