01ago 2021
Milano - Artico, la scuola di gelato
Il sogno di una gelateria di qualità

Abbiamo già parlato dello straordinario gelato di Artico, in occasione del conferimento del prestigioso premio dei tre coni della rivista Gambero Rosso. Apprezzandone la bontà a molte persone con spirito imprenditoriale sarà venuta in mente l’idea “ah se potessi anche io creare questi gusti eccezionali, facendone la mia attività lavorativa!”. Ed ecco che il maestro gelataio di Artico Maurizio Poloni e il responsabile commerciale Fabrizio Fioretti, per far fronte alla doppia richiesta di una consulenza sia tecnica che di immagine per la realizzazione del sogno di molti aspiranti imprenditori in questo dolce campo, hanno creato Artico, la prima scuola milanese del settore (1 - 2). Fondata nel 2016, dopo 5 anni sta riscuotendo un travolgente successo. Aspiranti gelatai, non solo italiani, ma provenienti da ogni parte del globo, dall’India al Sud America, Marocco, Estonia, Scozia, Ungheria, tanto per citarne alcuni, hanno seguito con profitto il mese di corso nella sede di Artico, al quartiere Isola di Milano, che permette un approccio a 360 gradi a questo mondo, occupandosi anche di Business Plan, investimento, consulenze per poter aprire con successo le proprie gelaterie (3). Il segreto sta nel fatto che non si tratta di franchising, bensì di affiliazioni che non comportano un vincolo con Artico. Per tutto ciò che riguarda la parte progettuale, si è affiancati da professionisti e importanti aziende del settore, mentre per la parte tecnica vengono messe a disposizione le miscele necessarie per la produzione del gelato realizzate con le ricette del maestro Poloni. La miscela dei vari gusti comprende tutte le materie prime, nelle percentuali corrette e necessarie per la creazione del gelato ed attraverso la filiera controllata di un’azienda di miscelazione viene confezionata, a protezione del know how di Artico, pronta per arrivare in tutto il mondo con Antartico, la sezione che si occupa della vendita delle miscele. Prodotto di eccellente qualità, in quanto racchiude l’esclusiva ricetta che diventa strumento di lavoro per i gelatieri che con le opportune competenze potranno persino personalizzare il proprio gelato (4). Importante sapere che non si tratta di un semplice rapporto commerciale, perché l’affiancamento ai gelatai è costante ed il maestro Poloni è sempre a disposizione per consigli e suggerimenti. Attualmente sono in atto ben 50 aperture di gelaterie in ogni angolo del globo. Viene veramente voglia di iscriversi alla scuola, anche perché il gelato è sublime e pensare di poterlo proporre ai propri futuri clienti è davvero una tentazione! 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...