08gen 2024
Linea Venere by Riso Scotti
Il "nero" di gusto che fa bene

Finite le feste… il girovita ne paga le conseguenze. Si stimano, infatti, secondo Coldiretti “aumenti di peso fino a 2 chili per effetto del consumo di circa 15mila-20mila chilocalorie”. A partire dalla vigilia dalle tavole degli italiani sono spariti circa 70 milioni di chili tra pandori e panettoni, 95 milioni di bottiglie di spumante, 4 milioni di chili tra cotechini e zamponi e frutta secca, pane, carne, salumi, formaggi e dolci per un valore complessivo superiore ai 5,5 miliardi di euro, solamente tra il pranzo di Natale e i cenoni della Vigilia e di Capodanno. Ecco che con l’inizio del 2024 la perdita di peso diventa un vero diktat per oltre un italiano su tre (36%) che secondo Coldiretti/Ixe’ si metterà a dieta per recuperare la forma. Frutta e verdura a profusione, quindi, declinate nelle modalità più salubri, con un pizzico di creatività.

Ma non solo… 

Un regime equilibrato deve anche essere vario così da rendere il periodo di “ripresa” della forma perduta, oltremodo stimolante. Ecco perché un valido aiuto gastronomico può arrivare dalla… Venere nera (1). No, non è una strana o inquietante figura allegorica e/o teatrale bensì trattasi della nuova linea Venere di riso nero italiano Riso Scotti. Dove la Venere in questione rimanda alla Dea della bellezza e dell’amore. E il Riso nero aromatico Venere (2), varietà dal gusto unico e dal profumo inconfondibile, coltivato esclusivamente nelle terre risicole delle zone di Vercelli e Novara in Piemonte e nella Valle del Tirso in Sardegna - filiera tutta italiana a garanzia di eccellenza e sicurezza - vanta chicchi molto versatili da declinare nelle più svariate referenze come, ad esempio per Poké e Cous Cous.

La Linea Venere

Tracciabilità, sostenibilità, senza glutine, ricco di fibre e antiossidanti: queste le caratteristiche racchiuse nella linea Venere. Benessere al centro, grazie alle proprietà dell’integrale e dell’elevato contenuto di antociani dal forte potere antiossidante e antinvecchiamento (scusate se è poco...), in perfetto stile healthy food.

Oltre al riso, la pasta…

Bella, buona e alleata del benessere. What else? La Pasta Venere, il nuovo gusto della pasta che, sempre per le proprietà distintive che vanno dal fattore integrale, alla fonte di fibre, al fosforo e alle proteine, oltre a essere complice di un regime più sano, favorisce la sperimentazione con sapori e colori “diversi”, grazie al nero (3) seducente che dona quel tocco in più alle varie suggestioni in tavola. Alcuni esempi? Da piatti fondamentali come l’evergreen pomodoro e basilico o con gamberetti e zucchine o, perché no, al semplice filo d’olio e parmigiano, passando per i classici regionali, fino a quelli oltremodo elaborati, magari con pesce e crostacei: ogni condimento si combina perfettamente con la speciale ruvidità #prendisugo, tipica del metodo di lavorazione Riso Scotti. E che dire del tempo di cottura? Si può sperimentare in base alle proprie preferenze, grazie all’eccezionale consistenza che accontenta sia chi predilige la pasta al dente sia chi la ama più morbida. 

Dicevamo di una dieta varia per recuperare il peso forma… Rammentate che in medio stat virtus e che vanno rispettate alcune proporzioni fondamentali nel consumo della pasta in generale come la quantità, il condimento e naturalmente la ciclicità con cui si consuma. 

Quattro i formati: spaghetti, penne, fusilli e rigatoni (4).

Siete pronti a rivedere la vostra dieta quotidiana?

 

Altre info:

 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...