27giu 2022
I nuovi consumatori: parla Patrizia Martello
L'opinione della Presidente di Memethic Lab

La Dottoressa Patrizia Martello è partner fondatore e presidente di Memethic Lab, società di consulenza, formazione e ricerca sui trend e sulla nuova antropologia del consumo. Ha svolto attività di ricerca sull’apprendimento degli adulti nelle organizzazioni presso il laboratorio di Scienze Cognitive dell’Università di Trento e presso la Trento school of Management. Durante un suo recente intervento di grande interesse in un convegno sui nuovi consumatori (1 - 2) tra antropologia, stili di vita e cambiamenti sociali, ha analizzato il neonato termine Innovability che unisce innovazione (3) e sostenibilità versus tradizione (4), mettendo in evidenza come il 37% della popolazione consideri il prodotto innovativo sano, mentre il 47% continua a preferire il cibo tradizionale. Per il 60% “innovazione” è sinonimo di curiosità ed esplorazione di gusti. La tematica anti spreco è sempre più attuale, come dimostra il successo di To Good To Go, la app che permette di ritirare in molti negozi cibo di qualità prossimo alla scadenza con un notevole sconto. Dai panettieri, alle pasticcerie, all'ortofrutta e tanto altro può essere, infatti, tranquillamente consumato nella dieta di tutti i giorni evitando un enorme spreco. Un altro trend è il passaporto digitale del Consorzio cioccolato di Modica che favorisce la tracciabilità totale dalla coltivazione al prodotto finito. La ricerca del benessere fisico è diventato un elemento chiave, dalla pandemia in poi, dato che il 40% delle persone soffre di stress. Più della metà degli intervistati vuole incrementare i consumi di frutta e verdura, riducendo non poco quello della carne, convinti che una dieta equilibrata, meglio se plant based, sia imprescindibile. O come dimostrano anche slogan tipo “Nutri la mente“, svelando cosa c’è dietro la salute fisica, mentale ed emozionale. E che dire della “Dark kitchen“, la nuova tendenza che comprende il delivery realizzato senza un ristorante alle spalle, proprio come attuato da Milano Delivery Valley? Anche i “Dark Stores“, di cui Gorillas è da poco sbarcato in Italia, consegnano il cibo in dieci minuti. Per quanto riguarda la scelta delle ricette da realizzare a casa, Giallo Zafferano rimane il brand leader. Infine, non si possono non citare i Flexitarian, un gruppo di persone che si cibano di Smart foodies, con particolare attenzione a ciò che sta dietro a un’etichetta, fautori del motto “ciò che mangi è ciò che sei“. 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...