19feb 2016
caseificio Tomasoni
si rinnova con il formaggio di capra

Stracchino, caciotta, Capriccio e Soffio di capra del caseificio Tomasoni (1)...

Un investimento, una scelta, una preferenza. Si può chiamare in vari modi l’iniziativa del caseificio Tomasoni (2), realtà affermata da ben 60 anni, che negli ultimi tre anni ha deciso di investire nella risorsa genuina del latte di capra proveniente da allevamenti selezionati della zona del trevigiano. Ecco il segreto dei formaggi caprini prodotti da Tomasoni (3 - Primo Tomasoni e il figlio), azienda rinomata per la produzione artigianale di formaggi freschi e stracchini. Si tratta di una vera sfida, poiché è limitata la reperibilità del latte di capra. Non solo, Stracchino, caciotta, Capriccio e Soffio di capra richiedono un’articolata modalità di produzione e nuove tecnologie

Una scelta dettata anche dalle nuove esigenze dei consumatori, sempre più attenti alla corretta alimentazione e a uno stile di vita sano ed equilibrato.

I formaggi di capra, infatti, oltre ad essere altamente digeribili anche per chi è intollerante al latte vaccino, sono particolarmente indicati nell’alimentazione di bambini e anziani grazie all’alto contenuto di calcio e per il ridotto apporto di calorie.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...