25apr 2021
Veroni Salumi: top in vaschetta
L'universo degli affettati in tavola

Gusto e inconfondibile prelibatezza sono racchiusi in una fetta. Stiamo parlando del versatile e delizioso mondo degli affettati di qualità e in particolare di quelli a marchio Veroni Salumi, big player del settore in quel di Correggio che dal lontano 1952 tramanda l’arte dei salumi, secondo tradizione, artigianalità e ricette di una volta. Un vero piacere per la tavola che ancora oggi è alla base della produzione timonata dalla quarta generazione che, fedele ai criteri artigianali, si avvale di tecnologie avanzate per mortadelle, prosciutti crudi e cotti, coppe, culatelli, pancette e salami che invitano a essere consumati più spesso che mai. Eccellenze da interpretare in sofisticate soluzioni gastronomiche come le Tagliatelle di farro al ragù di culatello, scalogno e limone (vedi ricetta in basso) o semplicemente in formule ready to eat per farcire toast o panini magari in occasione di un pic nic fuori porta, si spera presto.

Ed ecco la linea “Gli Affettati Nature” (1) che contempla ben quattordici referenze nei formati da 70 e 110 grammi. Dalla mortadella al prosciutto cotto, al prosciutto crudo e una selezione di salami come il Milano e la spianata romana, oltre a specialità regionali come lo speck delle Alpi. Protagonista indiscussa è sua maestà la mortadella (2), che nasce da cottura lenta in stufa di pietra. Da carne 100% italiana a filiera garantita, buonissima e delicata è un gradevole tripudio di "free from": senza glutine, senza lattosio e derivati del latte, senza glutammato, senza polifosfati aggiunti. Come anche per le altre referenze a vaschetta (3), non c'è dubbio che il cliente sia al centro: l'informativa sul pack dal design pulito, è infatti chiara ed esaustiva, che si tratti della "lettura" sul fronte della confezione o del QR Code da scansionare sul retro, per un viaggio più approfondito di prodotto. Un'altra nota di merito all’imballaggio della linea “Gli Affettati Nature” è la riduzione del 75% della plastica utilizzata (4) rispetto alle tradizionali vaschette. La nuova confezione, infatti, è composta da un film superiore, trasparente e barrierato, che può essere smaltito nella plastica e una base in carta termoformata da gettare nella raccolta della carta. Un impegno e un'attenzione per nulla banali in un'epoca dove la plastica ci sommerge ogni giorno di più... 

“Le scelte dei consumatori nei supermercati e nei negozi al dettaglio stanno diventando sempre più consapevoli e sostenibili”, commenta Emanuela Bigi, responsabile marketing Veroni. “Si guarda da un lato alla qualità del prodotto, alla sua origine e valori nutrizionali, dall’altro alla sua impronta ambientale".

Che dire... far prodotti genuini richiede indiscussa professionalità e soprattutto amore per il proprio lavoro. Plus che qualora ci sono, si sentono in punta di forchetta.

 

“Gli Affettati Nature” e altre referenze dell'azienda dell'Emilia-Romagna sono distribuiti, da nord a sud, in diverse insegne della GDO o si possono acquistare direttamente dall’e-commerce del brand QUI.

 

Tagliatelle di farro al ragù di culatello, scalogno e limone (5)

Ingredienti per quattro persone:

•400 g di tagliatelle di farro 

•200 g di culatello

•1 scalogno 

•1/2 bicchiere di latte caldo

•1/2 bicchiere circa di passata di pomodoro

•q.b. di burro

•Pepe

•Parmigiano Reggiano grattugiato 

•Scorza di limone grattugiata a piacere

 

Procedimento 

Tagliate a julienne il culatello e mettetelo da parte. Lavate e tritate finemente lo scalogno, trasferitelo in una casseruola e lasciatelo soffriggere a fuoco dolce insieme a una noce di burro. 

Aggiungete il culatello tagliato in precedenza e cucinatelo a fuoco basso fino a quando il grasso inizierà a fondere. Alzate la fiamma e fatelo rosolare per qualche istante, quindi aggiungete il latte caldo, poco alla volta, facendolo assorbire e mescolando con un cucchiaio di legno di tanto in tanto. 

Unite la passata di pomodoro e pepate. Fate cuocere a fiamma dolce, con il coperchio, per circa 15 minuti o comunque fino a quando il pomodoro si sarà per buona parte asciugato.

Nel frattempo, cuocete le tagliatelle in abbondante acqua salata. Scolatele e trasferitele in una ciotola molto ampia. Mescolatele delicatamente insieme al burro a fiocchetti e un mestolo di acqua di cottura. Aggiungete il ragù caldo, conservandone da parte un po’ da mettere sopra ad ogni porzione e mescolate. 

Presentazione 

Trasferite le tagliatelle nei piatti di portata, aggiungete il ragù rimanente e servite con del Parmigiano Reggiano grattugiato a piacere e scorza di limone.

 

Altre info:

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Finalmente entriamo in quel periodo dell'anno che sa di Primavera. E per noi di FoodMoodMag a sbocciare è l'universo in rosa (1). Sì, perché continua con grande successo il nostro format Woman-Power che tratta di donne con la D maiuscola che si distinguono nel loro settore di riferimento. Dal food, all'arte, al design, all'agricoltura, passando per la politica o la letteratura. Protagonisti il talento, la determinazione, il coraggio e la r...