12set 2022
Sardegna - Festival del Turismo Responsabile
IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori: 16 - 25 settembre 2022

Il viaggio multisensoriale di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori -Festival del Turismo Responsabile sta per ricominciare: da venerdì 16 fino a domenica 25 settembre, natura, conferenze, cibo, avventura, incontri, laboratori tra le vie dell’Ogliastra (regione Sardegna centro-orientale) con lo sguardo sul tema “HABITAT - Abitare il futuro”. Questa XIV edizione fa parte delle altre 24 tappe italiane distribuite in 14 regioni. Da tutta l’isola, dalla Penisola e dall’Europa arrivano gli ospiti d’onore, gli esperti, i giornalisti accreditati e gli appassionati per i 10 giorni di degustazioni, camminate, trekking, cucina e incontri all’insegna del turismo sostenibile. Il Festival, promosso da Yoda Aps e Nexus Emilia Romagna, con il sostegno di Città metropolitana di Bologna e il patrocinio del Ministero della Cultura e di A.I.T.R – Associazione Italiana del Turismo Responsabile, è tappa in Ogliastra per la seconda volta con tante conferme e nuovi protagonisti. Lanusei, Villagrande Strisaili, Jerzu e Ussassai (Nuoro), i paesi che offriranno le emozioni più forti per il palato e il cuore e che si preparano ad accogliere gli ospiti. 

Nei quattro centri montani sospesi tra la fine estate e i primi giorni di autunno, da venerdì 16 fino a lunedì 25 settembre, ci saranno dieci giorni ideali per vivere la montagna nel suo passaggio alla nuova stagione. La provincia conosciuta con il nome di “Isola nell’Isola” è una candidata ideale per sviluppare il tema di questa edizione che guarda al rispetto dell’ambiente, unica condizione per consentire alle generazioni future di abitare ancora a lungo il pianeta in cui viviamo oggi (1 - 2). 

Venerdì 16 settembre alle 17.00 nell’aula consiliare di Lanusei si apriranno i lavori con la conferenza pomeridiana incentrata sul tema del “Turismo e territorio delle zone interne”, la sera il frantoio oleario di Lanusei aspetterà gli ospiti per un insolito aperitivo sottolineato dall’olio di produzione locale. 

Sabato 17 settembre la seconda giornata si aprirà a Lanusei con un tuffo nella tradizione culinaria, un doppio viaggio alla scoperta del miele e dei culurgiones con assaggi e laboratori per imparare a riprodurre la famosa pasta ripiena. La conferenza del giorno sarà incentrata sul tema del Turismo e dell’agricoltura sostenibile. Dunque sabato 17 Settembre 2022 a Lanusei dalle ore 17 avrà luogo l’interessante convegno sul turismo e l’agricoltura sostenibile, animato dalla giornalista Francesca Lai (Unione sarda). L’introduzione sarà a cura di Davide Burchi, sindaco di Lanusei e di Carlo Lai, sindaco di Jerzu. 

1. Promozione  dei prodotti agricoli a km zero (3), presidi slow Food.  Sostenibilità e Biodiversità: Na parlano Gianfranco SOTGIU fiduciario Slow Food Nuoro e Salvatore MARONGIU socio Slow Food, produttore agricolo Tenute il Maggese.

2. Turismo del vino. Lo illustra Giovanni Antonio Sechi consigliere nazionale e coordinatore regionale della Sardegna dell'associazione “Città del Vino”.

3. Turismo Enogastronomic: percorsi del gusto. Ne discute Giulia MURA Coordinatrice nazionale turismo enogastronomico e Presidente Movimento turismo olio Sardegna, imprenditrice Frantoio di Pelau (Jerzu)

4. Modelli di agricoltura sostenibile tramite la gestione agroecologica

Lo racconta Emanuelle RADICETTI dell’Università degli Studi di Ferrara (UNIFE)

5. Sviluppare un turismo esperienziale. Sviluppa il tema Rosario D’ACUNTO Presidente nazionale Turismo esperienziale.

6. Multifunzionalità agricola e turismo rurale: traiettorie di sviluppo locale nelle Aree Interne . Ne Parla Francesca ULERI dell’Università di Pisa.

7. Percorso del gusto, sviluppo del territorio e offerta per viaggiatori stranieri. Jean Luc MADINIER, Direttore dell’agenzia di ecoturismo Sardinia Fair Travel  

Le conclusioni sono affidate ad Alessandra GUIGONI antropologa culturale, esperta in sviluppo locale, prodotti agroalimentari e turismo enogastronomico.

A seguire vi sarà una cena sostenibile, con prodotti tipici ogliastrini, tipici dell’alimentazione tradizionale dei centenari della Blue Zone, curata dallo chef Davide Piras di Lanusei. 

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Fine delle vacanze. Parei, zoccoli e costumi lasciano il posto ad abiti e pantaloni. Si riparte (1). Per l’ufficio, però. Ebbene, tutto questo ricordando che, come diceva Confucio, “Scegli il lavoro che ami e non lavorerai neppure un giorno in tutta la vita”. Non possiamo che augurarvi che sia così e se non lo fosse, non è mai troppo tardi per cambiare o per ripensare a quel progetto da tempo nel cassetto. Certo, lo scenario (2) attuale tra inflazione, rincari e crisi climatica spinge a un sentiment di pessimismo diffuso, ...