10feb 2024
San Valentino secondo 2 pastry chef
Le dolci proposte by Francesco Faccendi e Damiano Mearini

Come è dolce San Valentino! In tutti i sensi, anche al palato le suggestioni per l'occasione più romantica dell'anno non devono prescindere da adeguate prelibatezze preferibilmente di pasticceria (1). Ed ecco che ci piace suggerire due pastry chef toscani del comprensorio di Pistoia, entrambi degli autentici maestri. Mai dimentichi delle commemorazioni più importanti, sanno valorizzare la tavola con delle chicche di assoluta bontà.

Pasticceria “Tanta roba by Faccendi”, (Quarrata, Pistoia)

Di Francesco Faccendi tra i best pastry chef italiani specializzati nella lavorazione del cioccolato ne abbiamo già parlato il 18 dicembre 2023 QUI. Era Natale, altro periodo, altre delikatessen e ora è "L'amor che move il sole e l'altre stelle" ad essere protagonista. Faccendi per San Valentino propone una bellissima box di praline (2) con un'experience sensoriale da vivere attraverso cinque fasi di amore prelibato. Dal "Balsamo d'amore", pralina che racconta il colpo di fulmine a "Fuoco rubino", la passione che si accende dove il piccante del peperoncino mixato agli altri ingredienti simboleggia l'audacia del desiderio, alla pralina "Armonia tabaccata" ossia la diversità che diventa chiave dell'armonia, alla penultima fase, la complicità con il "Pistacchio incantato" per, poi, terminare con l'equilibrio e la pralina "Rum e ciliegie eterne" (3). L'amore duraturo, per sempre. Un gioco romantico, con un pizzico di divertissement e tanto buon gusto, da condividere con la propria dolce metà. La trovate QUI.

Pasticceria Mearini (Quarrata, Pistoia)

Una metafora di gusto molto indicata per San Valentino? Damiano Mearini, il maestro pasticcere dell'omonimo tempio appetitoso annovera tra le sue tante proposte golose I Fiammiferi: biscotti (4) di purissima pasta frolla, a forma di fiammifero, ricoperti con cioccolato fondente di alta qualità. Ebbene, un cadeau originale oltre che buonissimo a simboleggiare l'invito a una rinnovata bramosia magari un pò assopita dopo tanti anni di convivenza, o semplicemente la seducente esortazione a una serata "infuocata" e... piacevolmente ghiotta! Li trovate QUI.

 

 

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...