02nov 2021
Natale 2021 - Un libro sotto l’albero
Ricettari da (farsi) regalare

Come un diamante un libro è per sempre e costa anche meno! Ecco la nostra lista di food book da considerare per le imminenti strenne natalizie. In famiglia c’è sempre la maga (o il mago) ai fornelli da gratificare con l’ultima novità editoriale (1)! Panificatori, pasticcieri in erba, gelatai home made o vegan addicted a tavola, le proposte sono per tutti i gusti, nel vero senso della parola!

Ecco la nostra biblioteca gastronomica!

 

L'arte del gelato (1) - Maestro gelatiere e autore del Manuale Slow, Lobrano raccoglie 100 ricette dei 48 migliori gelatieri italiani per celebrare uno dei prodotti artigianali più amati e iconici della nostra cultura. Non manca una selezione accurata degli ingredienti, una profonda conoscenza delle materie prime, una grande capacità creativa nell’abbinare elementi, una padronanza assoluta delle tecniche di preparazione, di cottura e di presentazione, nonché un sapere legato alla storia e alle tradizioni alimentari di un dato territorio o di una determinata cultura, da cui trarre ispirazione. (Roberto Lobrano L'arte del gelato, 100 ricette per tutto l'anno - Pagine: 224 - Prezzo al pubblico: 29,00 euro).

 

Giusina in cucinaLa Sicilia è servita (2) - Primo libro di ricette di Giusi Battaglia, che ancor prima della pubblicazione ufficiale è entrato nella top10 dei libri di cucina più venduti in pre-order. Il bel ricettario è un excursus all’interno del mondo culinario di Giusina e in particolare nella sua amata Sicilia. Ricette palermitane, ma non solo: tutta la storia enogastronomica di questa splendida regione viene ripercorsa all’interno di 208 pagine da Giusina, che presenta antipasti, primi piatti, secondi, lievitati e dolci. Si va dalla caponata alle arancine, dallo sfincione alla rosticceria, dai buccellati alla cassata al forno. E ancora briosche, pasta con i tenerumi, anelletti alla palermitana, involtini di carne e pesce spada, cassata al gelo di anguria, cannoli. (Cairo Editore - https://amzn.to/3EgMPCb).

 

Benvenuti a casa Pappagallo (3) - Antipasti, zuppe, sontuosi primi, delizie imperdibili come la gricia e sapori inediti come la pasta fumée. Ancora… secondi eccezionali tra cui l’agnello aggrassato, il Boeuf à la Bourguignonne, i calamari fritti in 50 secondi e l’orata alla ciorilliana e poi i contorni, i piatti unici e i dolci meravigliosi. Le ricette (oltre 150) che lo chef toscano Luca Pappagallo ci propone compongono un ricettario all’insegna della genuinità e dei sapori, un golosario per tutti gli amanti della buona cucina di casa. (Vallardi Editore - Pagine: 320 – Prezzo: 18,90).

 

Cucina facile e senza scarti (4) - Il manuale food dall’anima green scritto da Lindsay Miles per Guido Tommasi Editore è un vero must per chiunque viva su questo pianeta. Il sottotitolo recita “Semplici consigli per acquistare, cucinare e mangiare sostenibile” ma in realtà è molto di più: troverete un agile reportage sul sistema alimentare moderno, su quello che significa davvero “sostenibile”, una piccola raccolta di ricette, una guida su come agire per aiutare l’ambiente dalla cucina di casa nostra e poi tanti consigli su come ridurre gli sprechi. (Pagine 224 - € 23.00).

 

Semplicemente green (5) - Pensato per ispirare tutti, onnivori e non, questo vademecum di Cristina Mauri (@good_food_lab) invita ad avvicinarsi alla cucina vegetale e a ritrovare il piacere di sedersi a tavola con tutta la famiglia, cucinando in modo sano, con un occhio di riguardo per l’ambiente. 80 ricette, con tante varianti, per non ripetere mai lo stesso piatto, consigli su come e dove fare la spesa, imparare a leggere le etichette, scegliere gli alimenti più sani e molto molto di più. (Red edizioni, € 19,50, pp. 224). 

 

 

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...