19dic 2021
Natale 2021: Panettone al gin Peter in Florence
Da gustare con una tazza di specialty coffee

E se fosse aromatizzato al gin? Stiamo parlando del panettone, ça va sans dire, e l’idea gourmand tutt’altro che banale arriva dal toscanismo Peter in Florence, microdistilleria di Pelago, sulle colline fiorentine che, insieme a Forno Brisa storica bakery bolognese, ha prodotto un lievitato (1) un pò fuori dai soliti schemi gustativi, proprio perché insaporito con il gin, London Dry distillato alle porte di Firenze con un alambicco appositamente creato e 14 botaniche quasi tutte toscane. L’idea è vincente e sopratutto molto gradevole al palato dove la tradizione legata a ingredienti locali strizza l’occhio a quel twist in più conferito dal distillato per un dolce da forno decisamente ammiccante (2). “Da tempo pensavamo di ampliare la nostra gamma partendo dal panettone per poi continuare con altri prodotti, tra cioccolatini e marmellate, per esempio, tutti a base del nostro gin. E’ un work in progress che sta dando buoni frutti” - racconta Patrizio Pandolfi (3) fondatore, insieme a Patrick Hoffer, di Peter in Florence.

Due parole su Peter in Florence detto anche il “Gin dell’eleganza” per il particolare uso dell’Iris, il Giglio simbolo della città di Firenze…

Nel processo di distillazione, che avviene per infusione, non viene utilizzata solo la radice del celebre fiore violaceo, ma anche il petalo, raccolto fresco e crioconservato per essere sempre pronto all’uso durante l’anno. La microdistilleria di Peter è ospitata da Podere Castellare, resort sulle colline del Chianti Rufina, dove nasce la tradizione del gin italiano dei monaci di Vallombrosa. Oltre all’Iris, tra le botaniche del gin Peter in Florence compaiono piante tipiche del territorio toscano, quale il ginepro: non molti sanno, infatti, che il ginepro toscano è il più richiesto per la produzione di gin a livello mondiale. 

Il dolce rivisitato (4) al gin è altresì molto piacevole se abbinato a una tazza bollente di caffé “Thogarihunkal”, ultima chicca in casa Ditta Artigianale. Lo specialty coffee (5), proveniente dall’India, è inserito tra le proposte della Christmas Edition 2021 e viene coltivato direttamente dal giovane proprietario T B Nagesh, produttore con cui il team di esperti della torrefazione fiorentina, sotto la guida di Francesco Sanapo, ha instaurato un rapporto diretto di fiducia. Intenso, rotondo, di una piacevolezza unica, si accompagna stupendamente con una fetta di Panettone Peter in Florence. Se ambite a questo connubio goloso, trovate il caffè Thogarihunkal sullo store online di Ditta Artigianale QUI o presso le  tre caffetterie di Firenze. 

Buon Natale! E buon appetito...

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Il re è morto, viva il re, si gridava anticamente in occasione della sepoltura di un sovrano e per festeggiare la nomina del nuovo; così parafrasandolo potremmo dire oggi "l'anno vecchio è morto viva il nuovo anno" (1 - 2). Ma sarà veramente così? Sapremo vincere la sfida, pandemica (3) e non, che ci attende anzi che incombe su tutti noi? E ancora, riusciremo a superare quel malessere, non più tenue ormai, anzi imminente e immanente? Tutta una serie di domande che si affacciano, consapevolmente o meno, alla nostra mente e ci rendono se non inquieti, certamente preo...