08feb 2024
il Bottaccio, la "verità" in un vasetto
L'ampia scelta di referenze del brand maremmano

Un'azienda guidata da un team giovane con le idee molto chiare e sopratutto fedele a un mercato che chiede risposte precise in termini di healthy, sostenibilità, e naturalmente bontà commisurata a qualità certa. Stiamo parlando del il Bottaccio (1) realtà agricola made in Tuscany, tra le colline dell’alta Maremma vicino Bolgheri (non lontano dal mare), che nasce nel 1925. Ora al timone c'è Luca Guglielmi (2) particolarmente attento a una moderna coltivazione biologica. Una mentalità fresca, aperta, pronta a sperimentare: dalla raccolta di olive verdi, ricche di vitamine e polifenoli, passando per il bio, appunto, senza scordare l’attenzione all’ambiente. Le olive sono raccolte e frante entro 8 ore! Lo abbiamo incontrato a Pitti Taste 2024 dove ha presentato gran parte del meraviglioso paniere con referenze altresì pensate per un consumatore moderno che, pur prediligendo il ready to eat (dove l'unico vero passaggio consiste nel riscaldare la pietanza), non rinuncia a prodotti di livello alto.

PAPPA AL POMODORO

Il pomodoro maturo si unisce con tutto il suo rosso vivace al pane tenuto in ammollo. Un soffrittino leggero di sedano, carota e cipolla precede la cottura di un piatto, in cui l’olio extra vergine di oliva de il Bottaccio, arriva con il suo profumo (3). D'estate, d'inverno, per un pranzo improvvisato o come cadeau originale, merita averlo in dispensa. Il vaso da 320 gr è perfetto per due persone. Si consiglia di scaldarlo ed arricchirlo con una bella grattugiata di Parmigiano Reggiano ed una spolverata di pepe. A porter in ufficio o semplicemente da consumare a casa, è un'autentica delizia. Non solo rosso però...

Che dire della loro RIBOLLITA? Un'altra chicca al palato, per inciso tra i piatti must del benessere più consigliati dai nutrizionisti, la versione by il Bottaccio (4) è cucinata con cavolo nero, bietola, pane, carotine, sedano e cipolla. Come tradizione vuole, gradevolissima, pare appena cucinata con le verdure del mercato. Basta scaldarla per una manciata di minuti e il piacere è servito. 

il Bottaccio vanta inoltre ben 30 ettari di oliveti: Frantoio, Leccino, Maurino e Leccio del Corno, posizionati tra i 50 ed i 100 mt sopra al livello del mare e poi, terre coltivate con passione per offrire prodotti agricoli da portare direttamente sulla tavola (5). 

L’olio extra vergine è la base per conservare tutte le altre verdure: intere e colorate, pestate o in crema. Il vetro con la sua trasparenza, è una costante di molti prodotti dell'azienda - "Per noi è importante che in fase d'acquisto chi ci sceglie possa leggere bene ciò che è racchiuso nel vasetto" - ci racconta Guglielmi. E poi lo stile moderno e pulito dei vari pack racconta di un'attenzione doverosa all'estetica di ogni singolo prodotto, che sia destinato a scaffale o sopra il bancone della gastronomia (belli sono belli, anche nell'ordine del riuso domestico).

Ancora... Da citare le verdure croccanti sott’olio o meglio, conservate in olio extra vergine di oliva per mantenerne il sapore e la croccantezza. Le verdure sono realizzate in vaso cottura ed hanno gli utilizzi più vari. Si passa dall’aperitivo al contorno per sgranocchiare verdure sane e dal gusto intatto.

Il CAVOLFIORE TOSCANO

Particolarmente bello, in vaso mantiene gusto e profumo; ovviamente dedicato soltanto a chi lo ama e non a coloro che rifuggono da questi prodotti stagionali della nostra terra. Il Cavolfiore (6) è condito, in olio extra vergine di oliva. Note di alloro e pepe nero si sposano perfettamente al cavolo, ideale da servire per l’aperitivo o come contorno. Questo prodotto è lavorato da fresco e con un metodo artigianale. Venduto in tutta la sua trasparenza, in vaso da 180 gr.

La Bruschetta dell’ORTO è uno dei capisaldi dell’azienda. Un mix di verdure unite alle olive Leccino, perfetta per gli amanti di sapori intensi. All’interno, oltre alle olive denocciolate, si trovano pomodori secchi, melanzane, zucchine, peperoni, capperi e rigorosamente olio extra vergine di oliva. Un vasetto caratterizzato da un mix di colori da utilizzare su un bel crostone; gustoso anche come condimento per la pasta. Il vaso da 150 gr è ideale per due persone.

SUA MAESTA' IL CARCIOFO

Best seller dell’azienda, una volta pulito, privato delle sue spine ed appena cotto, viene messo in vaso. Croccante, gustoso, ottimo come contorno come per un antipasto. I vasetti di carciofi sono merce rara, molto ambiti. Purtroppo non tutti riescono ad assaggiarli ogni anno. Venduto in vasetti da 280g.

L'OLIO

Nell'ultima edizione di Taste, grande risalto è stato dato all’olio TOSCANO I.G.P. BIO, blend di cultivar Frantoiano, Leccino, Leccio del Corno e Maurino. Notevole il packaging: “abito” scuro con la goccia dell’olio che risalta, in verde, sull’etichetta nera. Un olio extravergine verde con riflessi dorati, fruttato medio, con note di vegetali. L’amaro è importante con sentore di carciofo e mandorla, infine un’equilibrata nota piccante.

 

Altre info:

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...