18mar 2022
Firenze - Taste N. 15, ed è subito bontà!
Ecco perché non mancare la 3 giorni del gusto

Ne abbiamo già dato notizia con una preview dedicata pochi giorni fa. Torna Taste (1), il Salone del gusto fiorentino alla Fortezza da Basso per deliziare appassionati del settore, buyer, curiosi, promuovendo la cultura del meglio del bel Paese tra food e kitchen lifestyle (2). La kermesse tanto attesa, aprirà i battenti il prossimo 26 marzo per terminare il 28: molte le novità in programma, tra queste anche la location (si passa da 5000 metri quadrati della Leopolda ai 17000 della Fortezza) con un sapore inedito, forte di un percorso espositivo mai visto prima. Si inizia, infatti, dal Piano Attico del Padiglione centrale, per scendere al Piano Terra e poi concludere il viaggio esplorativo di nuovi sapori al Padiglione Canaviglia. 470 le aziende di cui 130 nuovi ingressi: ben 90 in più rispetto all’ultima edizione del 2019 complice, come da prassi, un’attenzione stretta e puntuale alla selezione qualitativa e merceologica dei produttori (3 - 4).

Tema portante della fiera (5 - Conferenza stampa di presentazione), come già anticipato, la lotta allo spreco, che sia nel domestico o nel pubblico, primo passo per la salvaguardia dell’ambiente. Basti sapere che in Italia, solo nel privato, si gettano ben 595 grammi a settimana (pro capite) di cibo, in un anno 30 chili.

Ancora… Imperdibili i Taste Ring di Davide Paolini (6 - primo da Dx): di questi segnaliamo in particolare il dibattito previsto per domenica 27 sul tema caldo dello spreco nella ristorazione dove big chef del calibro di Vito Mollica o Riccardo Monco racconteranno il loro punto di vista sull’argomento. E, sabato 26 marzo, Valeria Mosca forager, ambientalista, scrittrice illustrerà, tra l’altro, come trasformare prodotti infestanti in commestibili.

A tutto Gin! È proprio il caso di dirlo, il percorso di Taste vedrà un’area dedicata a questo segmento del buon bere così in auge nel nostro Paese e non solo. 10 aziende al Piano terra del padiglione Centrale presenteranno i loro distillati premium, sostenibili e a km zero, provenienti da varie regioni d'Italia.

Spazio anche a un’importante protagonista del territorio toscano e cioè Vetrina Toscana che, domenica 27 alle 11, spiegherà il proprio progetto, fiore all’occhiello della regione, legato al turismo e all’enogastronomia.

Infine… La lista della spesa. Sì, quella che scriviamo ancora a mano, vera indicatrice di personalità e molto altro come verrà raccontato dallo scrittore Giulio Castoro...

 

Per info dettagliate e orari della manifestazione:

 

 

 

 

 

 

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : gianfranco gori (edizione 2018)

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...