15feb 2016
Finocchiona IGP e Chianti
Alla Leopolda di Firenze

Continua fino a martedì 16 febbraio, alla Leopolda di Firenze, la "Chianti Classica Collection 2016", l’evento che coinvolge oltre 150 aziende del settore vitivinicolo toscano, con la presenza di numerosissime bottiglie in degustazione.

Non solo vino però… infatti, sono molti i partner gastronomici in abbinamento alle numerose etichette presenti alla nota kermesse.

Uno fra tutti il consorzio Finocchiona IGP (1), un'eccellenza tutta toscana, un salume sincero e soprattutto genuino. Dal sapore autentico della storia e della tradizione contadina. Perfetto per esaltare vini importanti come il Chianti Classico, appunto.

“La Finocchiona IGP (2) ha ottenuto la certificazione di qualità lo scorso aprile - afferma Francesco Seghi, direttore del Consorzio di tutela della Finocchiona - e partecipa per la prima volta alla Chianti Collection. Questo appuntamento è uno degli eventi più importanti nelle anteprime dei vini toscani e rafforza la sinergia avviata lo scorso ottobre con gli altri Consorzi di tutela delle maggiori DOCG, DOC e IGP della nostra regione in occasione del Fuori Expo della Regione Toscana promosso a Milano. Durante la due giorni fiorentina - aggiunge Seghi - festeggeremo i 300 anni del Chianti Classico e avremo l’opportunità di promuovere e valorizzare il nostro prodotto abbinato alle nuove annate di grandi vini, grazie alla sinergia con il Consorzio Vino Chianti Classico, che ringrazio per averci coinvolto in questo evento”.

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...