16mag 2022
Milano - Prima edizione del World Aperitivo Day
In programma il 26 maggio

L’aperitivo italiano è da sempre un’icona del nostro lifestyle, grande promozione delle eccellenze made in Italy a livello mondiale (1). Nessuno però, aveva sino ad oggi pensato alla creazione di un World Aperitivo Day (2) da celebrarsi in tutto il mondo il 26 maggio, creando un vero e proprio Manifesto, attraverso un decalogo sottoscritto per l’occasione insieme alle Istituzioni. Ideato da Federico Gordini (3), presidente di MWW Group che ha realizzato negli ultimi anni alcuni dei più importanti e innovativi format dedicati alla valorizzazione del patrimonio enogastronomico italiano (Milano Food Week, Milano Wine Week, Bottiglie Aperte, Vivite) si svolgerà alla Fondazione Feltrinelli in Via Pasubio 5. “L’ aperitivo, solo in Italia ha creato un giro d’affari nel 2019 di 4,5 miliardi di euro e, anche nel biennio 2020/21 pur con la pandemia e le chiusure, non si è rinunciato a questo rito, riscoprendone la dimensione domestica con un boom dei consumi tra le mura di casa. Con le riaperture sono tornati a crescere i consumi fuori casa. 170 milioni di aperitivi bevuti nell’estate 2021, grandi numeri che non tengono conto dell’elemento food, l’altra componente fondamentale dell’aperitivo italiano che da solo rappresenta uno dei più importanti beni italiani in termini di valori di mercato e di prestigio”. Queste le parole del presidente Gordini. Main sponsor dell’evento: Carrefour e Candy in collaborazione con le istituzioni, le organizzazioni di rappresentanza delle filiere agroalimentari, i consorzi; tutti insieme si riuniranno per per sottoscrivere il Manifesto dell’Aperitivo con l’obiettivo di individuare e codificare i valori fondanti di questo cerimoniale quotidiano dell’italianità. Due i criteri di base, l’importanza dell’accostamento del food e del beverage realizzato da celebri chef, autorevoli mixologist e da sommelier e la regola aurea che prevede almeno il 50% degli abbinamenti di prodotti italiani affinché si possa definire Aperitivo Italiano. Ambassador dell’iniziativa saranno tre celebri chef milanesi, Andrea Berton, Daniel Canzian, Viviana Varese (4). Nutrito il programma della giornata con un talk di apertura che approfondirà la dimensione sociale e di lifestyle dell’aperitivo. Seguiranno i primi abbinamenti proposti dai consorzi e dai partner del progetto. Nel pomeriggio masterclass e una “scuola di aperitivo“ per guidare gli operatori del settore a scoprire i migliori abbinamenti. In serata la presentazione del “Manifesto” e due distinti percorsi di degustazione, "l’Aperitivo fuori casa" e una “Casa dell’aperitivo“ dedicato al consumo domestico. Questo “numero zero“ sarà il pilota di un Festival che l’anno prossimo entrerà tra gli eventi più importanti a livello mondiale, coinvolgendo i principali mercati internazionali dell’export italiano. Una ulteriore perla (5) nella galassia delle manifestazioni tese a rendere sempre più importante la presenza del beverage e food del Belpaese. 

 

Altre info:

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...