29gen 2024
Milano, la personale del fotografo Juergen Teller
I need to live

Il primo grande evento espositivo milanese si tiene al Palazzo della Triennale ed è un’imponente personale del famoso fotografo tedesco di moda Juergen Teller. Proveniente dal Grand Palais di Parigi, è la più importante retrospettiva mai realizzata e attraversa la sua produzione creativa, dalla prima metà degli anni novanta ad oggi. Intitolata “I need to live” presenta più di mille opere (1 - Conferenza stampa). 

Un artista caleidoscopico

Teller (2) è considerato uno dei nomi di riferimento a livello internazionale, molto apprezzato sia nell’ambito della fotografia commerciale che in quello dell’arte contemporanea (3). Noto in tutto il mondo per i suoi ritratti sinceri di personaggi celebri visti in prospettive originalissime, ma anche per gli editoriali di moda provocatori e le originali campagne di moda realizzate per vari stilisti (4). Da quando si è fatto conoscere nella Londra di fine millennio, ha prodotto importanti opere personali in cui esplora sé stesso, la sua famiglia, la sua identità. Il titolo della mostra si riferisce alle sensazioni di Teller a fronte degli incidenti esistenziali che hanno segnato la sua vita, talvolta in modo tragico. Con le sue immagini uniche celebra l’importanza di essere vivi, riconoscendo al contempo la fragilità dell’esistenza umana. Uno stile molto provocatorio ma che colpisce, non lascia indifferenti, anche nella sgradevolezza di alcune immagini. Una mostra imperdibile per tutti gli amanti della fotografia. L’esposizione sarà aperta fino al primo aprile 2024. 

 

Informazioni

Juergen Teller, i need to live 

A cura di: Thomas Weski, in collaborazione con Juergen Teller e Dovile Drizyte

Progetto di allestimento: 6a architects, Londra

27 gennaio – 1 aprile 

Biglietto intero: 15 euro / ridotto 12 euro / studenti 7.50 euro

Biglietto giornaliero per visitare tutte le mostre di Triennale Milano: 25 euro 

Orari Triennale Milano

Martedì – domenica, 11.00 – 20.00 (ultimo ingresso alle 19.00)

 

Altre info:

1

2

3

4

Photo Credits

Photo 2 : Self-portrait for Business of Fashion, London 2015
Photo 3 : Björk and son, Iceland 1993
Photo 4 : Freja Beha Erichsen, Saint Laurent Spring Summer 2019 campaign, Lake Como, Italy 2018

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...