04feb 2022
Roma - The Court presenta Women First
Barlady da tutto il mondo in scena

L’ospitalità è donna (1)? Ne siamo certi e anche il bar manager Matteo Zed di The Court (2) - il cocktail bar di Palazzo Manfredi con vista Colosseo, nella città eterna - il quale ha pensato a un evento in rosa per valorizzare, di più e meglio, la figura della donna nel mondo dell’accoglienza. “Women First”, così è intitolata la kermesse (3), in programma dal prossimo 7 febbraio fino a maggio, con l'obiettivo di accendere i riflettori sul forte divario di genere in questa professione. “The Court incoraggia la parità e crede fortemente nelle donne. Nei suoi ultimi due anni di vita, questa realtà ha avuto sempre manager in rosa, dalla bar manager Martina Proietti alla capo bartender Federica Marcaccini (4), continuando la tradizione con Aurora Sofia Perretta e altre figure quali Samantha Parente e Federica Ticconi” - dice Zed. “Sempre più barlady hanno saputo conquistarsi ruoli di prestigio grazie alla loro meticolosità e al loro spirito organizzativo, rivelando grande sensibilità e spiccato gusto estetico. Se pensiamo alla storia della miscelazione, possiamo ricordare che alcune donne hanno davvero fatto la differenza. In primis Ada Coleman, pionieristica barlady che nel 1903 fu la prima donna nella postazione mixology dell’iconico American Bar del Savoy Hotel di Londra. Da allora, sono molte le quote rose hanno saputo conquistarsi un ruolo da protagoniste” - sottolinea il bartender di fama internazionale.

Alla chiamata hanno aderito barlady amiche da tutto il mondo che si alterneranno nei prossimi mesi dietro il bancone del migliore cocktail bar d’albergo in Italia. Per questo “Women First” si svilupperà in più pomeriggi, ogni lunedì (dalle 18 alle 23), e al momento sono state confermate sei date, ma la programmazione è in continuo aggiornamento, grazie al numero crescente di adesioni. Le nuove guest che saranno comunicate sui profili social del The Court.

 

Calendario Women First 

7 febbraio: Priyanka Blah - The Dram Attic (San Pietroburgo) (5)

21 marzo Elpida: Antonopoulou - Barro Negro (Atene)

28 marzo: Melanie De Conceiçao Bonilla - Wilke Miriam Rebecca - Salmon Guru

(Madrid)

11 aprile: Arina Nikolskaya (6)

25 aprile: Lozada Sanchez - Brujas (Mexico City)

9 maggio: Giulia Cuccurullo - Artesian Bar (Londra)

 

Due parole su The Court…

Nel 2021, The Court ha fatto l’en plein di riconoscimenti: dopo il buon posizionamento nei “Top 500 Bars”, passando in un anno dalla 71esima alla 49esima posizione, e l’ingresso nei “World’s 50 Best Bar” al 64esimo posto, ha ritirato il Premio Amaro Tosolini come “Migliore Bar d’Albergo” dell’anno durante la Barawards Gala Evening, la prestigiosa cerimonia di premiazione organizzata da Bar Giornale.

 

 

Info e adesioni:

1

2

3

4

5

6

Photo Credits

Photo 1 : gianfranco gori

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...