NERO PERFETTO
Black Juniper: la fragranza maschile

Primavera in Sardegna: tripudio di profumi che solo quell'isola magica è capace di regalare nel suo periodo più bello, senza turisti a violentarla per mare e terra, senza traghetti in continuo andare e venire, senza troppo o troppi che la distruggano. E sopratutto un profumo intenso, costante tanto gradito ed inebriante se presente, quanto nostalgicamente ricordato se assente.

Ed ecco ora la fragranza "Ginepro nero" di quella magia concentrata nel profumo che l'Erbolario ci propone in una mise total black come si addice ad un tratto unico e deciso, senza compromessi, da amare in toto o per nulla (ma sarà mai possibile?) così come l'isola che non c'è...

Un profumo secco ed inebriante ad un tempo, maschio senza esasperazioni e senza ambiguità (2), le cui note (bacche di ginepro, arancio amaro, elemi, cedro e benzoino di Sumatra) evocano ricordi lontani o speranze di futuri viaggi sognati.

Già aprendo l'elegante pack che lo contiene, vien voglia di conoscerlo meglio ed a ciò provvede il suggerimento intelligente contenuto sul retro del coperchio che indica, in bella evidenza, il sito del produttore, meglio del "maître parfumier" sempre prodigo di consigli e informazioni. Certo interessanti le seconde e curiosi i primi, forse questi ultimi solo di contorno ad una essenza capace di racchiudere al suo interno un mondo di emozioni, quasi novella lampada di Aladino che ci riporta tutti dove vorremmo sempre essere, nel mondo della libertà, anche quando magari siamo legati alla nostra scrivania...

Ginepro Nero - Black Juniper

Flacone in vetro da 100 ml con erogaore spray no gas

Profumazione: maschile

Famiglia olfattiva: agrumata - speziata - legnosa

NOTA DI TESTA: agrumata

Arancio Amaro - Elemi - Bergamotto - Pompelmo Scorza

Prezzo al pubblico consigliato: € 27.00

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...