20mar 2023
Milano Design Week 2023
Siete pronti per un impetuoso tuffo nel design?

Milano Design Week 2023 is back!

E’ ufficialmente  iniziato il countdown della Milano Design Week: dal 17 al 23 aprile 2023, in concomitanza col Salone del Mobile di Milano 2023 che si svolgerà dal 18 al 23 aprile 2023. Scarpe comode, iPhone carico e adrenalina alle stelle per conoscere le novità del design che tutto il mondo aspetta. Se state programmando il vostro tour nei quartieri più cult del Fuori Salone milanese, ecco qualche highlight in anteprima da segnare in agenda.

  • Ingo Maurer, Caselli 11-12 di Porta Nuova, Piazzale Principessa Clotilde

“Light – Floating Reflection: Ingo Maurer Porta Nuova emozione”, affascinante installazione luminosa open air, mentre all’interno saranno presentati i nuovi prodotti. Un allestimento di grande impatto: un tappeto lungo circa 30 metri, dipinto con suggestivi colori fluorescenti, si estende attraverso l'arco. Sopra di esso si erge una superficie di materiale riflettente che si libra in aria, sostenuta da una struttura di corde. La superficie assorbe i colori e la luce dell'ambiente circostante e ne riflette la propria interpretazione. Un luogo che sarà punto d'incontro per tutta la comunità del design, professionisti e semplici appassionati, per soffermarsi e riflettere, dialogare, stimolati dall’atmosfera quasi magica.

  • Felicia Ferrone, Villa Mirabello

Il brand statunitense f f e r r o n e, in occasione della Milano Design week presenta STILL NOW. The dinner una stupefacente festa per gli occhi, i sensi e l'immaginazione ambientata in una delle dimore più antiche di Milano, aperta per la prima volta durante il Fuorisalone. Un’avvolgente esperienza estetica e concettuale, darà vita ad un’installazione dove i linguaggi creativi si mixano in una rilettura del tempo in cui passato e presente si fondono. In mostra le iconiche collezioni di bicchieri di Felicia Ferrone in particolare interpretazione artistica della cena: dal banchetto rinascimentale fino a alle più recenti references dell’arte contemporanea. Una mise en place monocromatica che evoca gli still life del Seicento dove forme eterogenee di oggetti comuni si stagliano da una colata di colore, un ultramarino intenso e sacrale allo stesso tempo. 

  • Showroom Moroni Gomma, Corso Garibaldi, 123 Milano

Moroni Gomma si presenta al FuoriSalone 2023 con un focus su i suoi brand più legati al design, dal partner storico Ventura Divani e Poltrone, alle librerie iconiche BBB, alle sedie Tripolina di  Telami fino all'ultima novità, i portafogli tecnologici Secrid, dove le parole d'ordine sono essenzialità e un progetto ingegnoso. Per l’occasione, l'artista Cento Canesio personalizzerà le cover dei portafogli Secrid che saranno acquistati in negozio!

  • Jaipur Rugs, Milano Gallery, Via Marco Minghetti 8 (Piazzale Cardorna)

L’azienda indiana di tappeti fatti a mano presenta due collaborazioni con studi di design in rosa: Pavitra Rajaram Studio e Studio Irvine. Le collezioni riflettono la visione e la creatività delle due designer, Pavitra Rajaram e Marialaura Irvine, celebrando la bellezza dell'artigianato tradizionale e l’indagine della materia nel design contemporaneo. I tappeti dello studio Pavitra Rajaram riflettono il patrimonio del Subcontinente: motivi e disegni intricati tramandati di generazione in generazione, dai classici Shikargah delle maestose case inglesi del XVIII e XIX secolo, agli ipnotici tappeti tigrati del Tibet, al Bid-Majnun - salice piangente - tipico dei tappeti persiani, tutti reinterpretati in modo nuovo. I disegni di Marialaura Irvine, invece, si ispirano alla natura, ai materiali e all'architettura. La sua collezione Postorganic è caratterizzata da colori che richiamano gli elementi della terra e texture decise. 

  • Collettiva di design, Palazzo delle Meraviglie Museo Bagatti Valsecchi

Appuntamento imperdibile, in via Gesù, 5. Katrin Herden ha costruito con il partner di Studio MHZ Alessandro Zarinelli, un percorso completo dedicato all’innovazione nel design e nei tessuti per l’arredo. “Palazzo delle Meraviglie anche quest’anno sorprenderà i suoi visitatori” – afferma Katrin Herden - “A partire dal lancio internazionale del nuovo progetto firmato da Zaha Hadid Design per l’azienda giapponese Karimoku Furniture, il principale produttore giapponese di mobili in legno, sino ad arrivare ai luminosi tessuti firmati da LcD Textile Edition, i sorprendenti cuscini dell’atelier Sohil, passando tra la ricerca sul primitivo di Delvis Unlimited, alla metafisica applicata al design di Hommés Studio e alle suggestioni oniriche di Phillips Jeffries”.

  • LABÒ by Fondazione Rodolfo Ferrari all’interno di SPA - Società Prodotti Antibiotici - via Biella 6

LABÒ si configura come un laboratorio che si esprime nella sua vera essenza: un processo di sperimentazione che da un’idea o da un concept si traduce nel prodotto o nell’opera d’arte. Il percorso espositivo si apre nei laboratori della Fondazione con la mostra Studio of Colors, ideata da Lyne Cohen-Solal e Marco de Rivera, che indaga il tema del colore attraverso la produzione di quindici designer e artigiani. Saranno, inoltre, presentate le ricerche sui processi di lavorazione delle materie prime in un’ottica di eco-responsabilità e sull'uso dell'energia. Arredi, vetri, gioielli e oggetti di uso quotidiano mostrano come il colore sia il frutto di un processo creativo, di un eccellente know-how e, soprattutto, di passione. Le due aree Relax e Elettrico accoglieranno una selezione che comprende design premium e da collezione, con edizioni limitate e pezzi unici. Conclude il percorso Town Hall ampio spazio dedicato al collectible design che vede la presenza di aziende specializzate nell’ideazione e produzione di arredi e complementi. Un’area food and beverage sarà allestita da Tramezzino.it, partner dell’esposizione, che all’interno del suo truck presenterà tramezzini e portate plant based, nell’ottica di una maggiore sostenibilità alimentare.

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...