23nov 2022
Architettura e design - I primi vent’anni di PLS DESIGN
Genio e conoscenza di Lino Losanno e Lorenzo Perini

Quando un duo può dirsi vincente. Stiamo parlando degli architetti Lino Losanno e Lorenzo Perini (1) che, con il loro brand PLS Design, si conferma tra le realtà più attive a livello internazionale nell’ambito della progettazione architettonica e d’interni.

20 anni e non sentirli di lavori importanti, sfide, idee esclusive etc. un traguardo recentemente celebrato allo splendido Tepidarium del Roster al Giardino dell’Orticoltura di Firenze insieme ai tanti (2) collaboratori (più di 30) clienti e amici. Una splendida serata che ha visto, tra gli altri, la presentazione della nuova creatura di PLS Design, alias PLS Lab, spin-off nato in seno allo Studio che ha allargato così la famiglia portando a sei il numero degli associati. Della neocostituita compagine fanno parte gli architetti Silvia Mascìa, Fabio Gabellini, Mauro Strozzieri e Cristian Ballini.

“Siamo cresciuti molto negli anni, conoscendo una forza e una capacità di affrontare le occasioni progettuali davvero fluida” - ha sottolineato Perini (3) - “L’obiettivo è quello di fare bene, e non sarebbe possibile perseguirlo se la nostra struttura non fosse ben rodata. In PLS si lavora con spirito partecipativo avendo cura del tempo libero di ciascuno, fondamentale per ricaricare energie e idee”.

Forza, determinazione, innovazione tanta competenza sono i valori che contraddistinguono questo team di professionisti di architettura e interior che, oltre alla sede di Milano, nata nel 2016 sotto la guida dell’architetto Alberto Gigli, e lo storico studio di Firenze, PLS Design guarda a Parigi come al prossimo braccio operativo. 

Tanti i prestigiosi committenti con, spesso, il retail al centro: nel settore moda non si contano i successi e i consensi, da Antony Morato, a Harmont&Blaine, a Luisa Spagnoli, Trussardi, Genny, dei quali cura il concept e in taluni casi, come per Gucci, Moncler, Sergio Rossi e Tom Ford, il project management. 

Non solo progetti per il pubblico però… 

Lo studio si occupa, altresì di residenziale di lusso con incarichi a New York, Tel Aviv, Dubai e New Delhi (4). Numerosi i cantieri aperti anche in Arabia Saudita, India (5 - 6) e Italia (Roma, Napoli e Milano). A Firenze, concluso il progetto di un ex commissariato PS convertito in due appartamenti di lusso, e una villa con parco e piscina a Pian dei Giullari.

Ovunque nel mondo si potrebbe dire, la firma di PLS design è una garanzia di qualità, stile, bellezza e conoscenza, con Firenze quale luogo unico e insostituibile per il processo creativo di qualsivoglia lavoro - “Lo sturm und drang che si realizza qui non avviene in nessun’altra parte del mondo. Questo territorio è incredibilmente ricco di risorse, ci sono artigiani bravissimi che lavorano nella moda e fanno ricerca nel settore”. “C’è un saper fare diverso”-  concludono - “che fa la vera differenza e rappresenta il valore aggiunto di PLS Design”. 

Come dar loro torto?

 

Altre info: 

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...