26dic 2016
illuminati giorni di festa
calda e avvolgente la fragranza di Floris

Finalmente le serate magiche. Che aiutano a dimenticare i giorni grigi, ombrosi. Finalmente, il rosso, l’oro, la luce. Si odono le risa, i profumi speziati. Sono i giorni di festa che annunciano l’arrivo in scena del nuovo anno. Sono giorni dove tutto è concesso, la creatività si rinnova e la casa diventa teatro di un sogno. Che ci assomiglia. Bizzarre luci nei vasi. La classica tovaglia natalizia sostituita da un copriletto in cotone ton sur ton e per sottopiatti dei vecchi taglieri in legno. Bello poter mixare oggetti d’antan con altri più recenti, creando un esotismo nuovo e raffinato. E l’atmosfera già calda, diventa ancor più cosy grazie alle suggestioni odorose della fragranza Lavender & Mint di Floris (1), una candela, ma non una qualunque, dagli eleganti dettagli dorati e dall'aroma raffinato e persistente. Un tocco distintivo per un living in festa tutto l'anno. Il suo bouquet verde e floreale, infatti, arricchito da un cuore di lavanda e geranio regala sentori aromatici propri di un fresco giardino. Sprazzi di salvia sclarea e artemisia sono ammorbiditi da una sfumatura ambrata e un accordo di patchouli, musk e quercia (2). Insomma, la festa diventa incantevole solo se si riesce a farla nostra. L’importante è essere generosi. Curando ogni dettaglio dell’indoor. E gli invitati - ma anche noi - saranno felici.

Candela lavender & Mint di Floris

Note di testa: artemisia, agrumi, salvia sclarea, eucalipto, menta

Note di cuore: geranio, lavanda, lavandino

Note di fondo: quercia, musk, patchouli

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...