06gen 2024
Firenze, Pitti Uomo 105
Fortezza da Basso, dal 9 al 12 gennaio 2024

Il menswear ritorna a Firenze (1 - Immagine edizione passata). Si apre, infatti, l’edizione invernale di Pitti Uomo, la numero 105 che, come di consueto, si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 9 al 12 gennaio 2024. In scena, la vetrina d'eccellenza per le collezioni dell’Autunno/Inverno 2024-2025, certo ma anche momento di riflessione per fare il punto su tendenze, creatività e nuove istanze che attraversano la società (2 - Immagine edizione passata). Emblematiche le scelte come Guest designer di Luca Magliano e Steven Stokey-Daley, due giovani creativi che porteranno a Pitti Uomo molti spunti di riflessione, oltre allo spettacolo della loro moda.

Cresce il numero degli espositori grazie anche ad alcuni rientri importanti di aziende di riferimento. Pitti Uomo a gennaio presenterà le collezioni di 835 marchi, con una rilevante percentuale di brand esteri (il 43%). Il format di Pitti Uomo si conferma in tutte le sue sfaccettature, con un layout che darà risalto alle singole sezioni, ai focus sul vintage e sul mondo pets, e l'ampliamento delle collaborazioni internazionali con il lancio di NEUDEUTSCH, un inedito progetto sul new wave design dalla Germania.

“Pitti Uomo è a tutti gli effetti un momento di confronto irrinunciabile che rende Firenze leader nel settore delle manifestazioni dedicate alla moda”, commenta Raffaello Napoleone, amministratore delegato di Pitti Immagine. “Dal nostro osservatorio speciale cogliamo la voglia dei brand di essere presenti, di farsi vedere e incontrare i clienti”.

Il tema dei saloni invernali di Pitti Immagine? PittiTime 

Percepito, intuito, reale, virtuale, fuggevole, inconquistabile: il tempo non è qualcosa che scorre uniforme, dal passato verso il futuro, misurato esattamente dagli orologi. Accelera, decelera, cerca un ritmo. Un po' come la moda. Ecco perché PittiTime è il tema che caratterizza i saloni invernali di Pitti Immagine e la nuova campagna adv di Pitti Uomo, diretta dal regista Leonardo Corallini e coordinata dal creative director Angelo Figus. “Niente più della scansione temporale assomiglia a Pitti Uomo che, puntuale, a ogni stagione arriva per proporre, presentare, confrontarsi, anticipare, cambiare”, commenta Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine. 

I brand protagonisti

835 brand in totale di questi il 43% proviene dall’estero                   

Il percorso di Pitti Uomo

Gli spazi espositivi della Fortezza da Basso (3 - Immagine edizione passata) accolgono il mondo poliedrico e internazionale di Pitti Uomo. Cinque le sezioni - Fantastic Classic, Futuro Maschile, Dynamic Attitude, Superstyling e I Go Out – che presentano le collezioni Autunno/Inverno 2024-2025: dal classico all'informale, passando per il mondo della ricerca. A queste si aggiunge la presenza delle aree speciali dedicate ai pets e al vintage. 

FANTASTIC CLASSIC

L'evoluzione del classico nelle sue versioni più innovative e contemporanee (4 - Immagine edizione passata). Al Piano Terra e Inferiore del Padiglione Centrale, Salone M, Sala Alfa, al Rondino e alle Costruzioni Lorenesi, una selezione di brand iconici del Made in Italy e le più alte espressioni del tailoring internazionale. Un percorso in cui le linee e i codici del guardaroba classico si aggiornano grazie a una visione innovativa dell'outfit, che accorda modelli e abbinamenti a moderne esigenze e aspirazioni. 

FUTURO MASCHILE 

Futuro Maschile, da sempre tra le sezioni più seguite di Pitti Uomo, presenta al Piano Attico del Padiglione Centrale il suo viaggio attraverso gli stili del contemporary menswear più evoluto. Un'eleganza che guarda oltre il formale - dai capispalla tecnici ai pantaloni sartoriali, dagli accessori distintivi al luxury knitwear - per una sezione che si rinnova a ogni edizione e che racconta l'attitudine disinvolta di un menswear consapevole e di ricerca. 

DYNAMIC ATTITUDE 

La passione per uno stile di vita dinamico è il punto di partenza per chi indossa le collezioni presentate da Dynamic Attitude, protagoniste al Padiglione Cavaniglia, Armeria, Fureria, Magazzini 07, e in una serie di spazi indipendenti all’Area Monumentali, Padiglione delle Ghiaia e alle Costruzioni Lorenesi.

Qui si muovono brand simbolici, capaci di fondere nelle proprie collezioni capi assolutamente contemporanei tra sport e streetwear. Libertà e comfort diventano diktat quotidiani ma si declinano in un design elegante, contaminato dal vintage, ma anche innovativo ed energico, con un'anima tecnologica. 

SUPERSTYLING 

La ricerca di nuovi canoni stilistici che anticipano le tendenze. Scelte estetiche fuori dai soliti schemi, supportate da abilità sartoriale e da una visione in costante trasformazione, capace di intercettare nuove identità e dare risposte alle molteplici esigenze espressive di oggi. All’Arsenale e alla Sala delle Nazioni, una selezione di brand internazionali ad alto tasso creativo, che fanno ricerca stilistica e studio dei materiali, che diventano ancor più riconoscibili nei tagli agender e nelle proposte che attraversano le stagioni.

I GO OUT

Una nuova prospettiva di lifestyle, in cui la passione per gli spazi aperti e gli sport legati alla natura incontra la ricerca stilistica più avanzata. I GO OUT è la sezione del salone che interpreta il trend contemporaneo dell’outdoor rivolgendosi ai migliori concept store e agli e-shop più esigenti. La Sala della Ronda - nell’allestimento curato dal designer svizzero Sebastiano Tosi - ospita la sua proposta trasversale di brand internazionali di abbigliamento, accessori e oggetti per la vita all’aperto, capaci di dialogare con il contesto metropolitano e la moda di ricerca. Prodotti innovativi che uniscono stile e performance, funzionalità e ambizione progettuale, ma anche oggetti environmentally friendly e una creatività che guarda al viaggio.

I focus lifestyle

PITTIPETS

Lo spazio esclusivo dedicato agli accessori e al lifestyle per gli amici animali - con un allestimento disegnato da Ilaria Marelli, architetto e designer che ha firmato importanti spazi per brand lifestyle internazionali - rende protagonista una selezione di marchi che con le loro proposte di abbigliamento, accessori, prodotti per la cura degli animali, oggetti e arredi per la casa, stanno rivoluzionando il mondo dei pets (5). 

VINTAGE HUB Circular Fashion

Torna VINTAGE HUB Circular Fashion, progetto con l'obiettivo di stimolare un approccio contemporaneo al mondo del vintage. Al Primo Piano dell'Arsenale, nello speciale allestimento di Antonio Mastrorocco, verranno presentate le proposte di aziende che operano e offrono servizi nel mondo del second hand e dell’upcycling, tra fashion e design, in un'ottica che lega insieme sostenibilità e business. Il progetto si rivolge in particolare ai negozi, sempre più interessati ad ospitare corner second hand e arredamenti vintage. 

 

Programma completo e info generiche:

 

1

2

3

4

5

Photo Credits

Photo 1 : gianfranco gori
Photo 2 : gianfranco gori
Photo 3 : gianfranco gori
Photo 4 : gianfranco gori
Photo 5 : gianfranco gori

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Ecco che come ogni anno in questo periodo viene annunciato (1) il colore Pantone 2024. Peach Fuzz (codice 13-1023), un pò rosa, un pò arancio, la tonalità prescelta che strizza l’occhio all’universo food a noi tanto caro. Sì, perché è la tinta della pesca (2), come il nome lo identifica: un rosa caldo, morbido, delicato. Che comunica condivisione, voglia di stare insieme e di fare sana comunità. Nell’arredo poi, invita al comfort, ma altresì trasmette sensazioni delicatamente sensuali, vellutate (3...