18ago 2021
"Avanti tutta", l'autobiografia di Luigi Mazzola
Da ingegnere in Ferrari a coach

Chi negli anni 90 e primi 2000 seguiva con passione le vicende della formula uno, non può non ricordare Luigi Mazzola, Race Engineer in Ferrari, in uno dei periodi più fecondi di top performance e vittorie di sempre della scuderia del cavallino rampante. Indimenticabili piloti di prestigio come Prost, Schumacher, Mansell, Barrichello, Irvine, Raikkonen, Massa e Alesi hanno unito il loro grande talento a questo Ingegnere, che riuscì a portare a Maranello ben 6 campionati mondiali piloti e 8 costruttori. Una striscia di successi quasi irripetibile che i tifosi ricordano ancora molto bene. In Avanti Tutta, la sua autobiografia, Luigi Mazzola ci spiega molto bene quell'ambiente, la sua crescita personale che l'ha portato dalla natia Ferrara a laurearsi prima in ingegneria meccanica a Roma e la successiva specializzazione al Politecnico di Torino in meccanica dell'autoveicolo. Attraverso grandi sacrifici riuscì a farsi assumere subito dopo, dapprima in Lamborghini e infine a coronare il suo sogno di entrare in Ferrari. Le cose non furono semplici all'inizio ma il suo talento gli permise in breve tempo, grazie al feeling con la squadra e i piloti, ascoltando attentamente i loro suggerimenti di arrivare ai risultati eccellenti che la storia della formula uno ricorda. Concluso nel 2009 il suo impegno sportivo mise a frutto l'esperienza sul campo, diventando un apprezzato speaker motivazionale formatore  per aziende in strategie e vendita. Chi ha successo in un mondo così competitivo come quello sportivo non può che eccellere nel managing coaching, come ben sappiamo anche da altri illustri esempi. Di questo tratta la seconda parte del libro, risultando non meno intrigante della sezione "sportiva", spiegandoci a fondo le varie tecniche dedicate. Una lettura che consigliamo a tutti coloro che vorranno approfondire il suo metodo. Per ulteriori dettagli rimandiamo al suo sito QUI

 

 

Luigi Mazzola

Avanti tutta

Da ingegnere in Ferrari a performance coach

Fausto Lupetti Editore

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Siamo di nuovo qui. In realtà non ci siamo mai fermati anche se da postazioni diverse, alias in remoto, chi dalla città e chi dal mare, in smart working ormai prerogativa di molti. Dopo la pausa vacanziera, il primo gesto è stato l’abbraccio (1), sì, quello vero, fisico, forte. Certo, tutti ancora “mascherati”, con green pass, emozionati, ma consci che il tempo sospeso della Pandemia è ormai in netta uscita. Ed eccoci pronti per un settembre “caldo” e ricco di eventi, da nord a sud, in presenza finalmente ...