13gen 2021
Peperoncini in cucina? Sì, ma attenzione alle tante varietà!
Il manuale di Sandra Longinotti ce ne svela ben 32+1

Se amate il piccante o comunque i peperoncini sono spesso presenti nei vostri piatti, non potete mancare il libro monografico della giornalista e food stylist Sandra Longinotti "Peperoncini, 32+1 varietà da scoprire" (1). Edito da Nomos, è del 2015: non una novità, infatti, ma abbiamo scelto di "rivalutarlo" (2) proprio per la sua connotazione di manuale estremamente utile per chi cucina. Sempre ben distribuito, è comunque acquistabile online, ben fatto e prodigo di consigli anche ai fornelli su un tema che, al di là delle interessanti ricette, va "gestito" cum grano salis. Innanzitutto è fondamentale porre dovuta attenzione quando si "traffica" con queste piante (3) - "Possono essere davvero molto piccanti" - dichiara l’autrice - "proteggete sempre mano e occhi e non esagerate con le dosi le prime volte". Detto questo, il libro è un gradevole e fruibile pass-partout per il mondo del peperoncino. 32 cultivar raccontate con dovizia di particolari, complice un piccolo passaporto che ne evidenzia le peculiarità di ognuna. Non mancano inoltre, consigli preziosi per chi si diletta a mettere le mani nella terra, coltivando da sé le numerose varietà.

Lodevole la scelta della Longinotti di delineare la scala Scoville, una scala cromatica divisa in 5 fasce di piccantezza, dal verde al viola, le cui singole cromie riportate in ogni cultivar e ricetta, ne connotano il livello di "aggressività" al palato. Non banale! Da sapere così che l'"Habanero Red Savina", giustamente raccontato in viola, è il peperoncino più piccante al mondo. Non per molti certo, ma per chi con il piccante ci va a nozze, nella suggestione gourmet "Misticanza alle uova piccanti" avrà un riscontro molto gradito. 

Ritornando a proposte più morbide, la "Zuppetta di vongole con spaghettini di riso" con un mediamente piccante "Mirasol", varietà messicana tendente alla fragola oltre, probabilmente, ad avere un target di estimatori più ampio, è fattibilissima in questa stagione. E via con molte altre delizie da riprodurre ai fornelli. 

10 euro circa e 166 pagine "più o meno piccanti". Che si scelga di farlo crescere in vaso o scovarlo in uno dei tanti vivai in giro per l'Italia (elencati a fine libro), il peperoncino è cool! 

 

Altre info:

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Un cliché decisamente intramontabile quello del plaid, caldo, “fluido” nel senso di trasportabile ovunque, sulla poltrona davanti alla tv, in camera da letto anche se la casa è ben riscaldata (1). Cosy è cosy, e sopratutto sta bene là dove si dimentica, senza compromettere lo stile domestico, qualunque esso sia: lo si getta sul divano, lo si riprende, si piega, si ripone nell'armadio, il più delle volte ritorna etc… Mai senza! Come il mitico tubino nero.  E a seconda dei propri fantasmi invernali, lo si può accompagnare a una vellutata fuma...