26giu 2019
Il magico mondo delle spezie di Martina Tallon
Il suo nuovo libro edito RED!

Lei è la giovane, talentuosa food writer Martina Tallon (1), fondatrice del blog "Vegan cucina felice". Convinta sostenitrice che uno stile di vita cruelty free è possibile, non smette di elaborare esperienze enogastronomiche vegan friendly da proporre ai numerosi lettori e followers.

La sua ultima fatica editoriale narra di spezie e delle mille virtù di queste compagne fedeli e preziose per una cucina più sana, interessante e sostenibile. "Curcuma, zenzero e peperoncino" (2), edito RED! (13,00 euro). Un viaggio di 125 pagine (3) per imparare a usarle al meglio con l'ausilio di ben 51 ricette alla portata di tutti. 

Ne parliamo con l'autrice...

 

Un libro sulle spezie. Perché sono così importanti in cucina?

Come spesso capita, ho sperimentato le spezie in età adulta, quando ho iniziato a cucinare. I gusti si affinano con l’età ed esplorare l’universo delle spezie è diventato un imperativo categorico per cucinare come piace a me  (vegan, light e sano) senza rinunciare ai sapori. Le spezie in cucina sono importantissime e ho voluto testimoniarlo con questo libro: anche una semplice vellutata di zucchine può diventare particolare e quasi sperimentale con l’aggiunta di un po’ di zenzero.

 

Oggi la curcuma (4) è diventata quasi di tendenza, due parole su questo "zafferano" delle Indie?

La curcuma è davvero trendy. Non solo per le proprietà benefiche e il “golden milk”, la bevanda ayurvedica salita alla ribalta qualche anno fa, ma anche perché si tratta un potente colorante naturale. Ne basta poca, in polvere, per dare un bel colore giallo sole ai lievitati. Attenzione però, esporre la curcuma a temperature troppo elevate fa perdere parte delle proprietà benefiche che invece si accentuano abbinando la curcuma al pepe.

 

Nel libro sono numerose le ricette che proponi. C'è un fil rouge in termini di realizzazione che le accomuna tutte?

Le ricette sono 51 e l’ispirazione di fondo è quella di suggerire piatti semplici, il più possibile ecosostenibili che acquistano una marcia in più proprio grazie alle spezie. Ci sono ricette mediterranee e italiane rivisitate, classici delle cucine del mondo e qualche idea del tutto inedita. Mi piacerebbe che i lettori del mio libro non lo prendessero alla lettera ma come una base di partenza per sperimentazioni personali e divertenti. 

 

Tre spezie che non dovrebbero mai mancare in dispensa?

Sicuramente le protagoniste del mio libro: curcuma, zenzero e peperoncino.

 

Come conservarle al meglio?

Dipende dalla spezia, ma ci sono delle regole di base. Meglio evitare i luoghi umidi e a contatto diretto con calore e luce del sole. Consiglio inoltre di riporre le spezie in polvere all’interno di barattoli in vetro con chiusura ermetica e di conservare il peperoncino in luoghi freschi. Mentre i rizomi di zenzero e curcuma vanno tenuti a temperatura ambiente lontani da luce e umidità per ritardare la germogliazione.

 

Da quanto tempo sei vegana? Quali sono a tuo avviso i plus reali di un'alimentazione e/o stile di vita total green?  

Sono vegana dal 2012, dopo circa tre anni di alimentazione vegetariana. I plus di uno stile di vita vegano, green ed eco-friendly sono moltissimi. Ci si sente meglio da tutti i punti di vista, sia con sé stessi che nei propri rapporti con il mondo. In particolare, quello che tengo a sottolineare da sempre con il mio blog “Vegan cucina felice” è che essere vegani non è una privazione. Può invece trasformarsi in un percorso di arricchimento e scoperta, dalla cucina fino alle tematiche più intime e profonde.

 

Sei una food writer molto prolifica. C’è un tema a cui stai già pensando per un futuro prossimo?

Ultimamente sono attratta dai cibi fermentati (5) e sto iniziando a fare le mie ricerche. Credo che presto ne saprete qualcosa!

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

In questi giorni caldi di agosto mi sono imbattuta in uno di quegli immensi Garden center che offrono soluzioni di ogni tipo per un giardinaggio prêt-à-porter. Veloce, spesso elementare: una sorta di giardinaggio "pigro" dove il nuovo giardiniere preferisce il colpo d'occhio, l'estetica, trapianti ossessivi a discapito di tempi, innesti, semina accurata, pazienza (1)...

Ma che ne è di ciò che mia madre mi ha sempre ripetuto? E cioè che mettere le mani nella terra crea una benefica dipendenza, tale da non poterne più fare a meno? (2...