13feb 2020
Brescia - Dove mangiare? Da "Veleno"
Uno straordinario viaggio sensoriale al palato e non solo

Veleno? Certo il nome incuriosisce... parliamo del ristorante e pasticceria di Brescia "Veleno" dove l'interior décor, nonché le varie prelibatezze al palato non lasciano certo indifferenti (1 - 2). Siamo al primo piano di Palazzo Martinoni, qui il locale a dir poco originale, aperto da colazione a cena, promette un vero bagno di "bellezza". La dimora di fine '700 ricorda le caffetterie d'autrefois dei cugini d'oltralpe: un pò sogno, un pò set cinematografico, un pò museo, sorseggiare una cioccolata calda o gustare un risotto è un vero e proprio viaggio fantastico e affascinante (3  - 4). Unico. Carte da parati floreali, affreschi magnifici, ornamenti esotici, dipinti incantati raccontano storie di emozioni, eros, fierezza e magia. In questo scenario da gustare con gli occhi e non solo, lo chef Maurizio Amato rivisita suggestioni anche classiche (5 - 6). Ed ecco il Raviolo di marmo ('nduja, alici di Cetara, tarallo e arancia sanguinella) o un Tutto Sgombro (Sgombro, bieta rossa, miso e Katsuobushi). Coté dolci, come non farsi tentare da Latte e Polenta Cioccolato bianco e zucca, polenta taragna e gelato al fiordilatte? Con lui il restaurant manager Davide Patruno, classe 1994, che parla di  "Veleno" come "una ristorazione attuale che non segue le tendenze ma le detta". 

 

Ricetta di "Veleno" per San Valentino...

AMORE VISCERALE

Spaghettone burro acido e barbabietola by chef Amato

 

• 1 cipolla dorata; 

• 50 gr di aceto di vino bianco; 

• 110 gr di vino bianco (Pinot bianco): 

• 120 gr di burro 

• 2 rape rosse 

• 120 gr di Spaghettone Felicetti

 

Procedimento:

Frullare le rape, setacciare per ottenere il succo.

In una casseruola a fuoco dolce mettere la cipolla tagliata a fette non troppo sottili.

Aggiungere aceto e vino fino a quando la cipolla non assume un aspetto trasparente e l’alcool sarà evaporato.

Togliere dal fuoco e un po’ alla volta sciogliere il burro freddo.

Setacciare tutto il composto.

Raffreddare e conservare in frigorifero.

Cuocere la pasta in acqua salata, scolare e mantecare con il burro acido freddo e il succo della barbabietola.

 

 

ORARI RISTORANTE

Martedì – Sabato: 19.30 – 22.30

Domenica: 12.00 – 15.00

DOMENICA SERA CHIUSO

LUNEDI’ CHIUSO

 

Altre info:

Telefono : 030 6365984

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

2020. Punto a capo. Si rincomincia, si svolta. Cosa ci aspettiamo? Un anno ricco di novità, di tendenze originali e inaspettate, di orizzonti tutti da scoprire, di linguaggi inediti dove la diversità sia una costante, ovunque e comunque (1). Questo è ciò che immaginiamo e che racconteremo, curiosi come sempre, variando la prospettiva in ogni momento, cercando di cogliere i germi, più o meno evidenti, del domani che verrà. E se volessimo indicare in una parola l'unico vero proposito da perseguire? No waste, due parole in realtà per non dimenticare l...