Claudia Rumi
30set 2015
Claudia Rumi
Direttrice Responsabile

Milanese di nascita, ora fiorentina d’adozione ma fino a quando? Francesista per scelta con una laurea in tasca su storia e letteratura dei cugini d’oltralpe, giornalista per passione dopo anni trascorsi a comunicare il variegato e affascinante "teatro" dell’industria e della distribuzione, oggi rincorre scoop. Meglio se dal sapore "enogastronomico". Con incursioni nell’interior e nell’arredo casa. Una passione la divora: il Medio Oriente. "La pace: non paia, questa, l’ennesima beffa di un destino crudele".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o