08feb 2017
LA CUCINA DIFFERENTE
80 Ricette per gli intolleranti, gli esigenti e i golosi

Vegetariani, vegani, intolleranti …. ma anche chef, salutisti e sportivi. Sono sempre di più le persone che oggi scelgono di mangiare in modo diversamente onnivoro. Ogni giorno si devono destreggiare tra le cosiddette “mancinità”: niente glutine, niente lattosio, niente uova, poco nichel. Così almeno vengono definite queste particolari scelte da Lorenza Dadduzio e Flavia Giordano, le fondatrici della giovane start app: Cucina Mancina. Un app per tutti coloro che sono alla ricerca di ricette nutrienti, ma senza glutine, nichel, latte o derivati animali. Il loro ultimo progetto editoriale è invece “La cucina differente”: ottanta proposte culinarie per tutti i cosidetti “mancini”. 

Volete fare una ricca ma salutare colazione? La "frolla di farro integrale con fiori e composta di gelsi" è una proposta originale e sfiziosa. Per un pranzo veloce ed appetitoso è perfetta "la pizza di grano sarraceno con spinaci stracciatella e nocciole". Ottima anche per gli intolleranti al glutine. E per i vegani sarà sufficiente sostituire il topping al cacioricotta, con del tofu marinato o il formaggio di mandorle. Per una cena differente, perché non provare i "ravioli di riso cremosi in verde e viola"? una ricetta vegetariana, che può essere facilmente arricchita con pezzettini di salsiccia o una salsa di alici, per i più esigenti.

Tante le appetitose idee per chi ha deciso di cambiare la propria dieta. In fondo, mangiare in modo sano ed equilibrato è possibile. E senza troppo sforzo.

 

LA CUCINA DIFFERENTE. 80 Ricette per gli intolleranti, gli esigenti e i cuirosi golosi

Lorena Dadduzio – Flavia Giordano

Gribaudo Editore

Euro 12,90 

Pagg. 155

 

SPUNTI DI VISTA

EDITO

“Navigavamo in un mare di latte”, così Luciano di Samosata, scrittore greco antico di origine siriana e narratore di fantascienza ante litteram immaginava una crociera fantasiosa ai confini delle realtà.

Oggi invece la situazione è ben diversa: navighiamo infatti e realmente in un mare di plastica (1). Ma da dove l’origine, dove la destinazione finale e quali infine gli eventuali rimedi? 

Immaginiamo quale sia il tragitto di un normale cotton fioc, dalle orecchie dopo la pulizia nel nostro habitat domestico: magari lo scarichiamo ...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.