26nov 2019
Arper Bowl Chair
Bellezza senza tempo

Rossa come il Natale che è alla porte. Affascinante come una signora di un'eleganza senza tempo. Lei è Bardi’s Bowl Chair, poltrona progettata dall’architetto italo-brasiliano Lina Bo Bardi nel 1951. Accessibile e flessibile, capace di integrarsi armoniosamente in qualunque ambiente, colpisce per la sobrietà delle sue linee. Garbata, certamente rivoluzionaria per gli anni in cui venne proposta per la prima volta. Un nuovo modo di stare seduti: per l'epoca il segnale evidente di un cambiamento culturale in atto, che si tradusse in un nuovo modo di comportarsi e vivere più informale e ricettivo, più orientato all’essere che all’apparire.

Oggi, Arper ha adottato un approccio in equilibrio tra l’interpretazione del progetto originale e il valore aggiunto dato dalle proprie competenze tecniche. Ogni passo di questo processo è stato condiviso con l’Instituto Lina Bo e P.M. Bardi, per accertare la rispondenza alle idee originarie di Lina Bo Bardi. 

L'iconica seduta semisferica appoggiata ad una struttura metallica ad anello sarà prodotta in una serie limitata e numerata di 500 pezzi.

SPUNTI DI VISTA

EDITO

2020. Punto a capo. Si rincomincia, si svolta. Cosa ci aspettiamo? Un anno ricco di novità, di tendenze originali e inaspettate, di orizzonti tutti da scoprire, di linguaggi inediti dove la diversità sia una costante, ovunque e comunque (1). Questo è ciò che immaginiamo e che racconteremo, curiosi come sempre, variando la prospettiva in ogni momento, cercando di cogliere i germi, più o meno evidenti, del domani che verrà. E se volessimo indicare in una parola l'unico vero proposito da perseguire? No waste, due parole in realtà per non dimenticare l...