04dic 2018
Natale dove andare? Assisi
Il borgo medioevale si veste di magico per le feste

Se siete ancora incerti su quale meta scegliere per le vacanze natalizie, Assisi (1) potrebbe essere una buona idea. E non solo come meta religiosa, poiché quest’anno il borgo umbro si accenderà in un’espolsione di giochi di luci, di proiezioni tridimensionali (2) e soprattutto vedrà un ricco programma pensato per le famiglie. Saranno infatti molte le attività ludiche, i laboratori e le esperienze creative nei luoghi della cultura di Assisi (3). Per le vie del centro, con tappa nei principali luoghi di attrazione, bambini e famiglie potranno salire gratuitamente a bordo del Trenino di Natale e fare il giro della città fin dal primo fine settimana del mese di dicembre.“Il Natale 2018 ad Assisi sarà la Festa delle famiglie e per le famiglie – dichiara Stefania Proietti, Sindaco di Assisi - con la città dedicata ai bambini e ai loro desideri. Un progetto “family”, dai colori caldi e dai forti sentimenti, abbiamo pensato quest’anno a una città illuminata più che mai con istallazioni in tutto il territorio comunale grazie ad un importante investimento economico reso possibile con i proventi dell’imposta di soggiorno”. E poi i Presepi… (4) ne sfileranno una moltitudine nei luoghi più suggestivi della città medievale, così da titolarla Città – Presepe: dalla “Mostra dei Presepi della Terra Santa”, al “Presepe Artistico Napoletano del ‘700” con il contributo di Antonietta Mancinelli Angeletti, alla “Mostra dei Presepi artistici” a cura dell’associazione “L’Isola che non c’è” con Franco Paccamiccio fino alla “Mostra d’arte presepiale” a cura del Club UNESCO Assisi ricca di tanti esemplari provenienti da più parti d’Italia. Inoltre dall’8 dicembre si apriranno le porte della Casa di Babbo Natale, al Monte Frumentario (accesso in via Fontebella) dove Babbo e gli Elfi accoglieranno grandi e piccini per vivere la magia delle feste. Grande attesa per il Concerto di Natale Gospel del gruppo “New Direction Gospel Choir of Tennessee State” che può considerarsi uno dei primi cori nel suo genere riconosciuto a livello internazionale, composto da giovani musicisti laureati presso la Tennessee State University e solisti di alto livello, che si terrà all'Abbazia di San Pietro, in collaborazione con la Fondazione Umbria Jazz. La musica antica, di repertorio medievale e rinascimentale, con “Voci: storie di donne, madri, mistiche, visionarie” entrerà, invece, nella Sala degli Sposi di Palazzo Vallemani, tra i dipinti della Pinacoteca e gli affreschi del Palazzo, attraverso le voci e i suoni di Patrizia Bovi e Katerina Ghannudi (5). E ancora il Grand Concerto di Capodanno al Lyrick con la partecipazione straordinaria del soprano Desirée Rancatore e del tenore David Sotgiu, il Coro e Orchestra “Città di Assisi” Cantori di Assisi - Cappella Musicale della Basilica Papale di San Francesco - Commedia Harmonica con la direzione del M° Padre Giuseppe Magrino ofm conv. E per chi volesse godere di una buona mostra ecco che al Palazzo Monte Frumentario è da ora in scena a ingresso libero “Antonio Fiore Ufagrà. Dal post-futurismo alla cosmopittura con i futuristi della sua collezione da Balla a Dottori”. Assisi celebra il pittore post-futurista nella ricorrenza dei suoi 80 anni di vita e 40 di carriera. In mostra opere di arte sacra, civile e inediti realizzati per Assisi e capolavori della sua collezione privata con opere di Balla, Benedetto, Bruschetti, Monachesi e Dottori.
Last but not least… Assisi sotterranea! Per chi volesse scoprirla durante le festività, la visita guidata al Foro e alla Domus Romanae è prenotabile al costo di 10 euro al tel. 075 8138680.
I programma completo è disponibile QUI.

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lascia liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati f...