17ago 2020
Il Singapore Food Festival 2020 diventa virtuale
Dal 21 agosto, connessi foodies di tutto il mondo

- 4 e il Singapore Food Festival 2020 per gli amanti dell'etnico andrà in scena in modalità virtuale durante i due weekend dal 21 al 30 agosto (1). "Rediscover the Foodie in You", questo il tema dell'iniziativa per la prima volta in veste inedita digitale: un invito a mettersi alla prova in cucina con i piatti tipici dell'affascinante Città-stato. Al via, quindi, tour virtuali gastronomici e masterclass dal vivo con l’obiettivo di incoraggiare la riscoperta delle tradizioni culinarie (2), in un paese dove convivono pacificamente la cultura cinese, araba, indiana, malese e peranakan e dove l’heritage gastronomico è un’attrazione turistica imperdibile (3). Ranita Sundra, Direttore del Retail and Dining presso Singapore Tourism Board (STB), ha dichiarato: "Il Singapore Food Festival è sempre stato un'occasione per mettere sotto i riflettori il dinamico scenario del F&B locale. La programmazione di quest'anno mira a unire la gioia di festeggiare con esperienze interattive e coinvolgenti. Incoraggiamo tutti a sostenere i nostri chef, i bar tender e gli addetti ai lavori del settore gastronomico, riscoprendo il cibo attraverso le emozionanti attività gastronomiche in programma". Le masterclass in programma sono 17 con alcuni dei nomi più importanti dello scenario Food & Beverage singaporeano, come quella con lo chef Julien Royer del ristorante tristellato Odette, quella con la pasticcera Cheryl Koh che presenterà una masterclass di éclair, e quella con i bar tender Colin Chia e Charmaine Thio del bar Nutmeg & Clove (32 esimo posto nella classifica dei 50 best bars 2020) che insegneranno al pubblico come preparare alcuni dei loro celebri cocktail. Gli spettatori potranno sintonizzarsi, tramite la piattaforma virtuale Webex e scoprire così tutti i segreti, trucchi e consigli degli chef più famosi della città-stato asiatica. Le masterclass offriranno anche degli spazi per l'interazione. Per i buongustai che amano anche l'esplorazione, i Virtual Tours gastronomici sono l’ideale per stuzzicare l’appetito e scoprire gli angoli più gourmet di Singapore, ad esempio gli storici quartieri di Tanjong Pagar and Chinatown; oltre alle zone di Katong e Joo Chiat per scoprire le storie che si celano dietro le storiche botteghe e attività alimentari, meno conosciute al turismo di massa. Ad esempio, mentre Tong Heng è un noto locale di Chinatown che vende dolci tradizionali cantonesi, pochi sanno che il suo fondatore era ella dinastia Qing, venuto a Singapore in cerca di una vita migliore. Attraverso questi tour virtuali, il pubblico imparerà a conoscere meglio la storia e il patrimonio culturale delle aree meno conosciute. 

 

Per maggiori informazioni:

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Eccoci scivolati anche un pò bruscamente nel fresco autunnale (1), quello che "chiama" il tepore di indumenti più pesanti o il fuoco acceso di un camino. Ritornano riti domestici come il cambio di stagione del guardaroba o la messa a dimora delle piante "non rustiche".  E poi c'è il food che come ogni fase dell'anno si veste di connotati diversi: l'uva sale alla ribalta, insieme al delizioso caco. E che dire dei funghi? Dai finferli, agli ovoli, ai porcini (2). Le castagne e le zucche per vellutate saporite e corroboranti (3). Se siete dei cultori dell'insalata, eb...