21giu 2020
Emilia Romagna - Turismo slow
Alla scoperta del "nuovo" piacentino

Siamo nel piacentino (1). Zona tra le più colpite dal Covid-19. Come gran parte del Bel Paese impegnato su più fronti per un rilancio non privo di entusiasmo e sano ottimismo. Al centro la valorizzazione del territorio, l'offerta turistica, la tradizione culinaria (2) e naturalmente l'apporto culturale, leve imprescindibili su cui puntare per ritornare a godere appieno di questi luoghi. Nasce così, da poco presentato alla stampa, l'iniziativa "Voglia di piacentino", in risposta ai grandi cambiamenti che gli eventi recenti hanno portato: altri valori, infatti, si aggiungono oggi a quelli finora noti, altri ancora assumono un'importanza molto più significativa.

Ambiente e natura sono strettamente collegati ad una nuova consapevolezza di benessere, per proposte che mantengono intatte le tradizioni della buona cucina ma che la elevano a rappresentanza di buona salute, per esperienze che uniscono la qualità dei piatti alla materia prima derivante dalla terra, dall'acqua e dall'aria salubre di questi nostri luoghi. Da qui la necessità di strategie innovative dove protagonisti sono il lavoro dell'uomo, la cura per la sua terra e la sapiente trasformazione in specialità note nel mondo.

Il progetto comprende il blog Experiencemilia per un turismo che apre nuovi percorsi oltreconfine, interessando le provincie di Parma, capitale della cultura italiana 2021, fino a Reggio Emilia. Un territorio che si propone all’insegna del gusto, ma anche della conoscenza del saper assaporare, degustare con consapevolezza. Nei ritmi pacati di un ambiente come quello piacentino e di una natura che infonde serenità e un andamento slow, dove il tempo scorre senza strozzature né forzature, prende forma un'offerta green, capace di concepire e di trasferire anche il significato di rispetto del territorio e della cultura locale. Il piacere più alto diventa quello delle cose semplici, dall'ammirare il paesaggio all'ascoltare i suoi suoni, alternati a momenti di lettura seduti su una semplice panchina o richiamati dal desiderio di qualche scatto, per fermare immagini e scorci di naturale bellezza, magari passeggiando lungo i tanti sentieri tracciati. Semplicità e serenità, consapevolezza del contesto nel quale ci muoviamo, ecco la vacanza del nuovo decennio.

"Voglia di piacentino" intende proporre un viaggio “nuovo e consapevole” attraverso un territorio sorprendente capace di emozioni diverse (3 - 4), cariche di un fascino da riscoprire.

Ecco, in dettaglio, gli strumenti messi in campo.

 

Il sito www.visitpiacentino.it

Visitpiacentino è un sito che offre servizi organizzati in ottica di integrazione, fra promozione territoriale (5) e proposte commerciali, attraverso una rete di strutture ricettive, di ristorazione, di produzione locale e di servizi complementari, per valorizzare un modello di accoglienza per una vacanza smart, in grado di soddisfare, ma anche di educare, le esigenze di chi ama vivere il territorio in modo sostenibile, coniugando cibo, cultura e sport con la scoperta di luoghi, paesaggi e culture.

Il sito presenta 6 sezioni principali: “Gusto”, che suggerisce dove mangiare la migliore cucina piacentina, con una raccolta di ricette della tradizione e una mappa del mangiare piacentino; “Cultura”, dove sono raccolte le testimonianze culturali di Piacenza, del suo territorio, con particolare attenzione ai castelli e ai borghi; “Inciboveritas”, dove si ricercano quegli elementi che rendono la cucina un fondamento della cultura piacentina; il blog “Experiencemilia”, dove si esplora anche Parma e Reggio Emilia in occasione di Parma città della cultura italiana 2021; “Duemila eventi”, dove proponiamo la costruzione di press tour e percorsi per fare conoscere il territorio emiliano; “Prenotare un tavolo” con la possibilità di prenotare presso agriturismi e ristoranti la propria esperienza gastronomica. Una finestra, inoltre, dove ammirare il territorio attraverso cartoline d’epoca tratte dalla collezione di Giorgio Bertuzzi.

 

L’App Visitpiacentino

Raccoglie tutte le informazioni del sito con aggiunte ad aspetti più pratici e di servizio, quali ad esempio disposizioni antiCovid19 che le amministrazioni comunali vorranno diffondere o altre informazioni che, attraverso il sistema notifiche, giungeranno sui dispositivi mobile degli utenti.

App Visitpiacentino rappresenta una vera e propria guida al territorio, fruibile nella forma più semplice e in tutte le sue possibilità, grazie alle funzioni proprie di questo strumento. Le sue caratteristiche principali?

La facilità di accedere alla rete sentieristica, agli itinerari e alle escursioni possibili nel piacentino, a piedi, in bicicletta, a cavallo o in moto. La nuova App Visitpiacentino sarà scaricabile gratuitamente dai dispositivi IOS ed Android. Sono messi a sistema chilometri di itinerari e sentieri tracciati sul territorio piacentino grazie all'interazione con wikiloc. Nell’App gli itinerari sono tracciati da escursionisti o trekker e possono essere scelti dagli utenti utilizzando la geolocalizzazione. Come spiega Roberto Rossi, ideatore e promotore di Visitpiacentino: “l’App è la vera novità del marketing territoriale, nessun territorio che nutre ambizioni in chiave turistica può prescindere da questo strumento; la App Visitpiacentino è alla portata di tutti, semplice, gratuita, completa ed aggiornata, per scoprire il piacentino come non lo abbiamo mai conosciuto, lungo chilometri e chilometri di itinerari e sentieri di ogni tipo, d’interesse naturalistico, sportivo, culturale ed enogastronomico. La tecnologia consente di andare oltre alla segnaletica, strutturando qualcosa di innovativo che permette con semplicità di scegliere percorsi da intraprendere”.

 

Famelici

La collaborazione con il blog magazine Famelici: la forza sta nella contaminazione.

Nessuna strategia, nessuna campagna, nessuno strumento vale quanto la collaborazione e la condivisione. Nasce su questi presupposti la cooperazione con uno tra i blog più noti ed affermati a livello nazionale: Famelici. Con Monica Viani, giornalista e blogger, e Fabrizio Bellavista, partner dell’Istituto di Ricerca Emotional Marketing e Digital Transformation Consultant, avviati progetti di comunicazione finalizzati alla promozione della cultura e delle tradizioni del territorio italiano, attraverso Press Tour ed Educational, ma anche con la creazione di piani di sviluppo applicati all’economia del turismo e della piccola, media e grande impresa.

Alla base dei progetti il concetto la valorizzazione delle sue eccellenze, lo sviluppo e l'attivazione di un sistema di economia circolare, virtuoso meccanismo che trova perfetta aderenza al mercato del turismo del post pandemia.

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Finalmente ci siamo! L'agognata libertà (ma sempre con il rispetto delle dovute regole di distanziamento sociale) è arrivata! (1 - 2 - 3)Un periodo buio, inaspettato, sofferto e sopratutto di grandi cambiamenti per cui molte porte si apriranno e altre si chiuderanno per sempre. Ci guardiamo indietro e ci sembra di aver attraversato un sogno con i contorni quasi di un incubo dove alcuni di noi, da ora in poi, rimetteranno in discussione la propria vita e se stessi.Ecco... ora è lecito chiedersi cosa ci rimane del lungo...