12lug 2019
Chicche in tavola - Le Peschiole di Savini Tartufi

Parliamo di dispensa. Di dispensa gourmet, quella da "curare" e coccolare sopratutto in virtù di aperitivi improvvisati o cene con piatti estivi ricercati.

C'è un prodotto firmato Savini Tartufi che è una vera chicca. Difficile restarne indifferenti. Stiamo parlando delle Peschiole (1), uniche per gusto e ricetta. La prima volta è spesso un enigma. Sì perché, non subito se ne coglie la natura. Il pensiero, infatti, corre erroneamente a una particolare varietà di olive (la forma è quella) ma nulla di tutto ciò. Sono invece una tipologia di pesche-nettarine nane (2), raccolte prima che inizi il processo di maturazione, quando nei minuscoli frutti non si è ancora formato il nocciolo. E già questo ha dello straordinario. Ma non finisce qui. Ad impreziosire la ricetta, la presenza di sua Maestà il tartufo, alias Scorzone Estivo, tipico del comprensorio toscano. Una vera prelibatezza.

Come usare al meglio le Peschiole? Le opzioni non si contano: dal classico ape, all'antipasto tartufato, a pezzettini nella "sempre verde" insalata o abbinate a una tartare di carne a cui donano gusto e croccantezza. Insomma, Un vero jolly!

Attenzione però... creano dipendenza (3)!

Parola di Redazione...

 

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...