05nov 2019
Bologna - Mangiare alla sarda da Ajò

Nella zona dei Colli Bolognesi, a pochi passi da Bologna è possibile gustare tutta la bontà della cucina sarda. Attilio, il proprietario, e sua moglie Gabriella, trasferitisi da Aritzo, piccolo paese in provincia di Nuoro, nel 2007 hanno aperto il ristorante Ajò dove propongono le specialità e le tipicità della tradizione gastronomica sarda (1 - 2 - 3), realizzate artigianalmente con ingredienti di prima qualità, tutti provenienti dalla loro Isola.

Amore per la cucina e passione per il buon cibo li portano a creare un menù diverso per ogni stagione, esaltando le produzioni tipiche; una cucina sana, fatta di pochi ingredienti di eccellenza, che dà vita ai classici piatti della cucina sarda (3 - 4), dai ravioli ripieni di patate, formaggio e menta (culurgiones) al maialino da latte (porcheddu), dalle formaggelle (casadinas) alle paste tipiche, come gli gnocchetti sardi (malloreddus). L’ambiente è moderno e luminoso e non mancano riferimenti alla terra madre appesi alle pareti del ristorante, dalle belle maschere di Carnevale, in legno, alle ceramiche tipiche, ai quadri in tema.

Da provare!

 

Telefono : 331 486 1107

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pioggia, nebbia, freddo, neve. L'inverno, finalmente (1). Almeno dal punto di vista meteorologico perché mentre vi scrivo in realtà siamo ancora nella fase di passaggio autunnale. L'inverno, ufficialmente inizia il 21 dicembre. Ma il tepore casalingo, il clima uggioso e umido, le giornate più corte e sopratutto il Natale che incalza inesorabilmente mi fa venir voglia di cotture lente come il brasato o un sugo che crogioli a lungo. E ancora polenta (2), risotto magari con zucca e castagne (3), zuppe corroboranti (4). E le verdure? In Lombardia andiamo pazzi per la verza (5). In Toscana, dov...