06giu 2019
Al via Porrettana Express, otto treni storici da giugno a ottobre

Un viaggio nella natura e nella storia d’Italia: nasce Porrettana Express, progetto di valorizzazione del territorio che unisce la Toscana e l’Emilia Romagna attraverso una delle linee ferroviarie più antiche e simboliche del Paese, la Porrettana. L’iniziativa, che prevede di creare un vero e proprio Ecomuseo ferroviario diffuso, prende il via sabato 29 giugno con il treno inaugurale del ciclo di otto viaggi dedicati, ciascuno caratterizzato da attività in carrozza e tappe significative lungo il percorso (biglietti acquistabili online su www.porrettanaexpress.it a partire da lunedì 10 giugno).  A partire dal Deposito Rotabili Storici di Pistoia alcune vetture dei primi del Novecento accompagneranno famiglie e curiosi lungo il tragitto di quella che mira a farsi conoscere nel mondo come la Transappenninica d’Italia, tra piccoli paesini immersi nel verde, gallerie e viadotti di antica memoria (1 - 2). 

La storia della linea Porrettana, infatti, affonda le radici negli anni cruciali del nostro Paese, tra le guerre che hanno determinato l’indipendenza e l’Unità d’Italia. Il primo embrione di “strada a rotaie destinata al transito pubblico” risale al 1845, quando i fratelli Bartolomeo, Pietro e Tommaso Cini di San Marcello ottennero dal Granduca di Toscana Leopoldo II l’autorizzazione a compiere gli studi necessari. Si giunse così alla firma della convenzione per la costruzione della “Strada ferrata dell’Italia Centrale”, destinata a congiungere il sistema ferroviario austriaco con la rete toscana, mettendo d’accordo cinque stati preunitari: Impero d’Austria, Stato Pontificio, Granducato di Toscana, Ducato di Modena, Ducato di Parma. Fatta propria dal Regno Sabaudo e poi dal neonato Regno d’Italia, la Porrettana venne inaugurata nel 1864 e divenne l’asse portante delle comunicazioni tra nord e centro-sud. Giocò un ruolo centrale durante la Grande Guerra e fino agli anni Trenta, quando fu surclassata dalla Direttissima Prato-Bologna. 

Capofila del progetto, frutto di un lavoro di squadra che ha coinvolto numerosi soggetti dalle piccole realtà territoriali fino ad enti e istituzioni pubbliche, è Transapp, associazione che riunisce numerose organizzazioni toscane ed emiliane. 

Porrettana Express è promosso e sostenuto dai Comuni di Pistoia e di San Marcello Piteglio, da Regione Toscana, da Toscana Promozione Turistica e da Fondazione CARIPT, con il determinante contributo della Fondazione FS.  A coordinare la comunicazione e la promozione Giorgio Tesi Editrice, che negli anni ha saputo affermarsi per gli interventi a sostegno del territorio pistoiese e del suo valore turistico, storico e artistico condotti sia a livello locale che nazionale e internazionale.

La Transappenninica si presenta come una panoramica porta d’accesso al sistema della montagna pistoiese (3 - 4 video), costellata da una fitta rete di sentieri per gli amanti degli sport all’aperto, in particolare trekking e mountain bike, prospettive inedite e un patrimonio artistico e museale ancora in larga parte da valorizzare, che ne fanno mèta d’eccellenza per famiglie e viaggiatori alla ricerca di un’esperienza full immersion al ritmo della natura. Una serie di viaggi che - in collaborazione con Coldiretti - vuole anche riscoprire e valorizzare una tradizione enogastronomica fatta di prodotti tipici e ricette antiche.

“Crediamo che la nostra montagna possa vivere di turismo tutto l’anno – afferma l'assessore regionale al Turismo Stefano Ciuoffo – e iniziative come questa possono essere un buon viatico per renderla attrattiva in stagioni diverse, contribuendo a far conoscere maggiormente il territorio attraverso esperienze 'slow' diverse dalla più tradizionale offerta turistica".

 

Di seguito il calendario dei viaggi Porrettana Express in programma da giugno a ottobre 2019, con partenza dal Deposito Rotabili Storici di Pistoia (tra parentesi le destinazioni di arrivo e ripartenza):

 

29 giugno Treno inaugurale con autorità, giornalisti e passeggeri (Piteccio - Pracchia - Ecomuseo della Montagna Pistoiese)

13 luglio Treno KIDS a cura della Cooperativa Pantagruel (Orsigna)

18 agosto Treno “Pracchia & musica” a cura di Transapp

15 settembre Treno “Museo Smi e Linea Gotica”

22 settembre Treno Verde a cura di Legambiente

6 ottobre Treno “Il teatro in treno” a cura de Il Funaro (arriva a Porretta Terme)

13 ottobre Treno Kids a cura della Cooperativa Pantagruel 

27 ottobre Treno in giallo a cura degli Amici del Giallo di Pistoia (arriva a Porretta Terme)

1

2

3

4

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lasciare liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati...