HARD ROCK CAFE
al Gambrinus di Firenze si suona il rock

Non si poteva desiderare una miglior location per il nuovo HARD ROCK CAFE (1) di Firenze, sotto i portici della centralissima Piazza Repubblica (2) per ridar vita alle ceneri del Cinema Gambrinus, antica gloria cittadina.

Della struttura orginaria, il Café - vera araba fenice - mantiene gli elementi originali più caratterizzanti come marmi, scalinate, varie statue e il bancone del bar. Occupa ben 600 mq per 216 posti a sedere, un’area esterna, una interna dedicata alla live music, al bar, al cinema e il Rock shop. Musica dal vivo con l’intento di dare spazio a band locali emergenti.

Per non parlare poi delle memorabilia: nella sede fiorentina infatti si possono ammirare molti pezzi unici di origine cinematografica: dalla giacca di John Lennon nel film “How I Won the War” ai pantaloni di Michael Jackson indossati durante il Triumph Tour del 1981 dei Jacksons, dalla Tessera originale del Cavern Club di Londra e la lettera con autografi dei The Beatles, alla chitarra di James Hetfield dei Metallica, alla Chitarra Rickenbacker autografata da David Bowie, alla famosa camicia con fantasia Hippie appartenuta a Jimi Hendrix, e molto altro...

E non saranno solo i "golosi" cimeli benchè importanti a far felici i clienti, meglio gli amici che lo frequentano, quanto anche il nuovo menu (3), originario degli USA ma rivisitato nella tradizione europea (4) e con la marcia in più italiana ed anzi fiorentina (5).

«Per più di 40 anni, Hard Rock ha servito clienti in tutto il mondo offrendo loro un’atmosfera rock’n’roll davvero unica ed esclusiva» ha commentato Mike Zajak, Sr, Director of Culinary Development, Hard Rock «Questa totale rivisitazione del menu riflette il nostro costante impegno a garantire ai nostri ospiti piatti sempre freschi, ricette autentiche e fatte in casa».

Tutta la selezione di insalate a menu è stata reinventata, introducendo 5 varietà di combinazioni di lattuga diverse inserite durante la fase di test. Inoltre, sono state studiate e introdotte opzioni stagionali per le verdure e per i condimenti dei Burger.

Insomma tutti pronti per una insalata rock, anzi… hard rock !

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Si sgranocchia, si assaggia (1), ci si abbraccia, si ride, si affetta, si sbuccia, si piange per le cipolle (solo per quelle?), si improvvisano prodezze culinarie (2), si “ruba” un calice di rosso prima che il pranzo (3) abbia inizio, si adagia il panettone sul piatto di portata, la salsiera d’argento? e, finalmente, si ode “a tavola!”, un eco, non solo profumato, che si diffonde in tutta la casa e accarezza gli animi (e la gola) dei commensali che, lesti, trovano posto al convivio solenne (4).   Lo avete capito, spaccati di vita...