21feb 2017
Vini siciliani - SYRAH
UN’ALTRA ANNATA DI CONFERME

Un vino unico, ricco, equilibrato. Un vino siciliano, che trasmette tutto il gusto, il calore la passione della terra da cui proviene. Parliamo del Syrah “S’15”, prodotto dalla Tenuta San Giaime (Cantina di Gangi, Palermo, situata sulle Madonie) di Salvatore Cicco. Si tratta di un vino infinitamente ricco di sfumature, nonché di grande equilibrio tra sensazioni olfattive e gustative. Tutto ciò perché viene prodotto al 100% da uve Syrah, S’15 (IGP Terre Siciliane) e a oltre 900 metri di altitudine; qui l’azione dei raggi del sole crea condizioni climatiche ideale, che conferiscono al vino anche una grande ricchezza di polifenoli, che portano importanti benefici alla salute. 

Prodotto in circa 5000 bottiglie, con una percentuale alcolica del 13,5%, l’S’15 si presenta con un colore rosso rubino intenso quasi impenetrabile ma vivace, segno di gioventù e struttura. Regala all’olfatto note di frutta rossa, frutta sciroppata e frutta secca, soprattutto mandorle tostate, con un sottofondo di freschezza e di mineralità. La corrispondenza naso-bocca svela una bellissima sapidità che regala al vino ottima persistenza. 

Insomma, un vino completamente, pienamente siciliano, prodotto seguendo le indicazioni della natura, dalla vigna alla cantina. E a testimonianza dell’eccellenza del lavoro di chi lavora nella tenuta di Cicco, è arrivato il riconoscimento della certificazione Bio. 

Perché la natura, in Sicilia, sa essere molto generosa con chi la rispetta. 

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pronti, partenza, via!…. Il piacere tutto particolare di fare le valigie, le chiavi di casa lasciate al vicino, l'auto carica fino a non vedere dallo specchietto retrovisore, i bambini che dormono sul sedile posteriore dell'auto, questo e altro è sinonimo di vacanze estive. La partenza, le prime code, il mare che finalmente si percepisce, il primo bagno, la prima uscita in barca, gli amici che arrivano, altri che vanno, la puntura della medusa che fa un male terribile, le cicale quasi assordanti. E poi il tempo per sé (1), quello della lentezza che - dopo un anno di corse sfrenate -...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.