06feb 2019
Firenze - La Maremma e i suoi vini protagonisti a PrimAnteprima
Sabato 9 febbraio Fortezza da Basso

Oltre 40 Aziende del Consorzio tutela vini della Maremma Toscana con i loro gioielli di Bacco saranno presenti per raccontare la Maremma vitivinicola (1 - 2) alle Anteprime il 9 Febbraio a PrimAnteprima - dalle 9.30 alle 17.30 - nella cornice della Fortezza da Basso (Pad. Cavaniglia). L'inaugurazione della Settimana delle Anteprime di Toscana 9-16 febbraio 2019 si tiene proprio durante PrimAnteprima e s’inserisce nella nona edizione di BuyWine (8-9 febbraio, Fortezza da Basso di Firenze), la più grande iniziativa commerciale per il settore vitivinicolo in Toscana promossa dalla Regione in collaborazione con PromoFirenze, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Firenze.
“Non potevamo mancare a questo grande appuntamento internazionale dedicato alla Toscana del vino”, spiega Francesco Mazzei, Presidente del Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana, e aggiunge: “E’ fondamentale per il Consorzio essere protagonista in tutte le vetrine più strategiche offrendo alle Aziende socie un’opportunità concreta di mettersi in mostra, sempre focalizzati sulla valorizzazione e sulla comunicazione del brand Maremma Toscana, dei suoi valori, delle sue caratteristiche uniche e dei vini che ne derivano”.
Un distretto vasto, forte di un territorio dalla natura unica e incontaminata (3), che punta sulla bio-sostenibilità e si accredita, per superfici rivendicate - quasi 2000 ettari -, come quarta DOP della Toscana. “La nostra è una Denominazione giovane quella di questo territorio icona di natura incontaminata, nata sulla scia dell’IGT Toscana, che ha una potenzialità di crescita molto importante anche in termine di volumi”, continua Mazzei - “Ad oggi produciamo quasi 6 milioni di bottiglie che potrebbero anche raddoppiare nel medio periodo, puntando su obiettivi di crescita quantitativa e qualitativa del prodotto, con un occhio di riguardo alle pratiche di viticoltura sostenibile: rispettosa dell’ambiente e volta alla salvaguardia dei terreni e degli areali produttivi, riducendo al minimo o eliminando - dove possibile - l’utilizzo di prodotti chimici”.


PrimAnteprima rappresenta il primo step in questo nuovo anno in cui il calendario del Consorzio è particolarmente fitto di appuntamenti. Oltre alla partecipazione alle più importanti fiere di settore, Prowein (Dusseldorf 17-19 Marzo) e Vinitaly (Verona 7-10 Aprile), l’ 11 marzo andrà in scena MareMMMa 2019, evento per il trade e gli appassionati più esigenti, organizzato assieme ai Consorzi del Montecucco e del Morellino presso il Granaio Lorenese della Tenuta dell'Azienda Agricola Regionale in Loc. Spergolaia, Alberese (GR).

Consorzio tutela vini della Maremma toscana in breve.
Il Consorzio Tutela Vini della Maremma Toscana nasce nel 2014 dopo il conferimento della stessa DOC con l’obiettivo di promuovere la qualità dei suoi vini e garantire il rispetto delle norme di produzione previste dal disciplinare, dedicandosi, inoltre, alla tutela del marchio e all’assistenza ai soci sulle normative che regolano il settore. Oggi il Consorzio conta 312 aziende associate che vinificano le proprie uve e imbottigliano i propri vini - per un totale di oltre 5,7 milioni di bottiglie prodotte all’anno. Il Consorzio opera nell’intera provincia di Grosseto, una vasta area nel sud della Toscana che si estende dalle pendici del Monte Amiata e raggiunge la costa maremmana e l’Argentario fino all’isola del Giglio. Ai vitigni autoctoni - Ciliegiolo, Canaiolo nero, Alicante, Sangiovese, Pugnitello, Aleatico, Vermentino, Trebbiano, Ansonica, Malvasia, Grechetto –, si sono affiancate varietà internazionali come Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Merlot, Syrah, Viognier, Sauvignon, Chardonnay e Petit Verdot. Lo scopo della DOC Maremma Toscana è oggi quello di affascinare e stupire gli amanti del bello e del buono di tutto il mondo, valorizzando le diversità di questo sorprendente territorio e ampliando gli orizzonti del gusto toscano attraverso la varietà e la qualità dei suoi vini.

1

2

3

Photo Credits

Photo 1 : Carlo Bonazza

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di primavera. La sentita nell'aria (1)? Certo, il clima benché già più mite, non è ancora però stabile ma il profumo di erba fresca e di magnolia, anche per chi vive in città, inizia a solleticare, facendoci star meglio e invitandoci a trascorrere più ore all'aria aperta.
Ma primavera significa altresì countdown dell'evento più importante dell'anno per chi, come noi, si occupa anche di arredamento e design. Il momento del Salone del Mobile m...

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.