27giu 2018
Estate - Bere in salute con le acque di frutta
Alcune idee per bevande fresche e salutari

Acqua, frutta, verdura con semi e frutta oleaginosa, erbe aromatiche e spezie. Pochissimi ingredienti ma fondamentali. Di cosa stiamo parlando? Dell’acqua di frutta, una bevanda rinfrescante e idratante semplice da preparare e naturalmente perfetta per i mesi più caldi dell’anno (1).

Comunemente consumata in alcuni paesi del sud America, rappresenta una valida alternativa al più classico frullato, frappé o smoothie, meglio se con con frutta o verdura di stagione: poche mosse per un risultato decisamente corroborante e salutare. Ma dove trovare degli spunti per poter variare queste bibite home made ghiotte e dissetanti ?

L’Ippocampo Editore da poco ha lanciato sul mercato una proposta editoriale molto accattivante. E piacevolmente gourmet. Si tratta di “Acque di frutta” di Jessie Kanelos Weiner, eclettica illustratrice americana e nota food writer, un bel manuale ricco di suggestioni colorate e golose (2): MELONE MENTA, ANANAS SALVIA, PESCA BASILICO, RISO CANNELLA VANIGLIA, per citarne solo alcune. Oltre trenta ricette energetiche, rinfrescanti e vitalizzanti. Ma anche ideali per una dolce pausa quotidiana o per un cocktail creativo, insolito e soprattutto salutare. Il libro è un’idea eccellente per un cadeau diverso dal solito ricettario, da sfogliare in cucina o sotto l’ombrellone: le immagini di Richard Boutin, maestro indiscusso nella food photography (i suoi scatti ricorrono spesso nelle più importanti testate di cibo francesi) sono magnifiche (3), la grafica del testo gradevole, oltre ovviamente ai contenuti interessanti.

Insomma, munitevi di  una caraffa, sbizzarritevi con vasetti in vetro cool (per un mood drinking-in-a-jar), frutta a volontà, acqua, zucchero o succo d’acero, erbe, fiori e semi. Facile e veloce. Vedrete, non potrete più farne a meno.

1

2

3

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Natale (1) è... ritrovare ogni anno vecchi amici con cui festeggiare. No, questo pensiero non è mio, anche se lo condivido, ma si legge in un vecchio libricino di Schulz, magnifico disegnatore dei Peanuts. La frase è bellissima, incredibilmente vera. In fondo molti di noi celebrano il Natale in modo tradizionale. Consueto. Ogni famiglia ha i suoi cerimoniali che ritrova puntuale ogni anno. Cambiano forse gli addobbi. Certamente i regali. La mise en place del cenone stupisce per qualche ornamento in più ma il mood resta sostanzialmente intatto. Ed è bello sprofondare e lasc...

 

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.