15gen 2018
Il Segreto della foresta: gli alberi ci parlano
E i governi non ascoltano…

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buoni con i quali tutti noi fidelizziamo più o meno quotidianamente, grazie a questo libro, ci appaiono sotto una veste affascinante, insolita, nuova.
 Wohlleben dimostra che hanno linguaggio e memoria, parlano tra loro e, se attaccati dai nemici, escogitano astute strategie di difesa. Ancora… possiedono un senso dell’amicizia e della giustizia e, udite, udite, proprio come noi, possono subire scottature solari ed essere soggetti a rughe.
Ma questo scorrevole e istruttivo testo è lungi da essere una sorta di telenovela green. L’autore è molto serio, oltre che estremamente competente in materia, tanto da farne quasi un saggio di biologia dal carattere divulgativo. Certo, lo stupore accompagna ogni pagina del libro, così come la consapevolezza di un’anima vegetale, di un’intelligenza sorda e remota magari tra le fronde dei rami (3).

Resta comunque un bellissimo manuale lontano da fantasia o fantascienza, le cui basi scientifiche aiutano il lettore a riappropiarsi dell’equilibrio della natura. 

A questo punto, la domanda sorge spontanea… chiediamo troppo ai tanti politici del mondo (uno per tutti il Brasile con la deforestazione in Amazzonia - 4) che profondono spesso belle parole, di smettere di agire al contrario in omaggio solo al business e al denaro?

1

2

3

4

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.