06mar 2019
Pitti taste 2019 - il Pomodorino giallo firmato Paglione

Giallo è bello. Segnate in agenda Paglione l’Azienda Agricola Biologica dal 1994 che, in occasione di Pitti Taste alla Stazione Leopolda di Firenze, presenterà la nuova linea di conserve e sughi pronti da Pomodoro Giallo. “Abbiamo lavorato per due anni, prima ovviamente nei nostri campi, studiando l’adattamento delle piante al terreno e poi nei nostri laboratori per trovare la giusta combinazione per preservare il suo profumo intenso e la polpa morbida. L’obiettivo è stato creare un prodotto a prova di cucina affinché i nostri pomodorini non fossero relegati all’usuale ruolo del "pomodoro da guarnizione", ma venissero, invece, apprezzati e valorizzati per il loro gusto, sperimentandone le prestazioni a trecentosessanta gradi” - ha spiegato Nicola Faccilongo, terza generazione a guida dell’azienda.
Cinque le ricette della tradizione che sono state reinterpretate e riformulate: il “Pelatino” intero in salamoia, il “Pomodorino Giallo” in salamoia, la “Passata” a grana fine e due Sughi Pronti con “Olive e Capperi” e “Basilico”.
La varietà scelta da Paglione, il “Pomodorino” è caratterizzata da una forma semi ovale, molto simile al Fiaschetto e da un gusto delicato ed equilibrato tra note più acide e altre più dolci; ha un ottimo apporto di proprietà nutrizionali, contenendo infatti un’elevata quantità di sostanze antiossidanti e vitamine dei gruppi A, C e B. Il colore presenta un gradiente di giallo con sfumature diverse, dal giallo-verde al giallo-arancio. Un pomodoro, quindi, con una sua altissima dignità e a cui Paglione ha voluto dare il massimo risalto lavorando con i medesimi metodi di lavorazione e principi ispiratori che da venticinque anni persegue: conservare in purezza il gusto naturale e buono del pomodoro.

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o