06mar 2019
Pitti taste 2019 - il Pomodorino giallo firmato Paglione

Giallo è bello. Segnate in agenda Paglione l’Azienda Agricola Biologica dal 1994 che, in occasione di Pitti Taste alla Stazione Leopolda di Firenze, presenterà la nuova linea di conserve e sughi pronti da Pomodoro Giallo. “Abbiamo lavorato per due anni, prima ovviamente nei nostri campi, studiando l’adattamento delle piante al terreno e poi nei nostri laboratori per trovare la giusta combinazione per preservare il suo profumo intenso e la polpa morbida. L’obiettivo è stato creare un prodotto a prova di cucina affinché i nostri pomodorini non fossero relegati all’usuale ruolo del "pomodoro da guarnizione", ma venissero, invece, apprezzati e valorizzati per il loro gusto, sperimentandone le prestazioni a trecentosessanta gradi” - ha spiegato Nicola Faccilongo, terza generazione a guida dell’azienda.
Cinque le ricette della tradizione che sono state reinterpretate e riformulate: il “Pelatino” intero in salamoia, il “Pomodorino Giallo” in salamoia, la “Passata” a grana fine e due Sughi Pronti con “Olive e Capperi” e “Basilico”.
La varietà scelta da Paglione, il “Pomodorino” è caratterizzata da una forma semi ovale, molto simile al Fiaschetto e da un gusto delicato ed equilibrato tra note più acide e altre più dolci; ha un ottimo apporto di proprietà nutrizionali, contenendo infatti un’elevata quantità di sostanze antiossidanti e vitamine dei gruppi A, C e B. Il colore presenta un gradiente di giallo con sfumature diverse, dal giallo-verde al giallo-arancio. Un pomodoro, quindi, con una sua altissima dignità e a cui Paglione ha voluto dare il massimo risalto lavorando con i medesimi metodi di lavorazione e principi ispiratori che da venticinque anni persegue: conservare in purezza il gusto naturale e buono del pomodoro.

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lascia liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati f...