02apr 2022
Maurizio Cattelan: “You” la nuova installazione
Milano: Galleria Massimo De Carlo

Dopo la importante mostra di Maurizio Cattelan all’Hangar Bicocca di cui abbiamo parlato recentemente, ci si poteva aspettare un ennesimo “coup de theatre“ del vulcanico artista italiano contemporaneo più famoso al mondo? Ebbene sì, ancora una volta, Maurizio non ci ha deluso. Nascosta nel bagno della meravigliosa sede della Galleria Massimo De Carlo, a Casa Corbellini Wassermann, capolavoro progettato da Piero Portaluppi, ecco la sua nuova installazione. Dopo aver percorso le stanze, tra l’altro occupate attualmente dall’ottima mostra dell’artista cinese Yan Pei Ming, alla ricerca dell’evento, nell’elegantissimo bagno padronale tutto in marmo verde, guardando in su si nota un Mini Cattelan in giacca e cravatta e a piedi nudi con un mazzo di fiori in mano che è però impiccato con un beffardo sorriso. Dopo il primo scoramento si ride, nel perfetto stile che ha reso famoso l’artista Padovano, in cui morte e ironia sono intrinsecamente connessi, come spesso accade nella vita. Ancora una volta si fa beffa dello spettatore, provocando un’amplificazione del messaggio che ha messo a rumore il mondo dell’arte. Un rinnovato centro per la provocatoria arte del nostro maestro. Da non perdere se siete a Milano.

 

Altre info:

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Pensavamo fosse un brutto sogno. Una possibilità molto remota se non inammissibile. Che non ci avrebbe mai toccato anche indirettamente. La guerra (1). Solo scriverla o pronunciarla mette i brividi. Ci lascia interdetti, basiti, increduli. Con i suoi assurdi scenari e il suo linguaggio riaffiora dalla storia nel cuore dell’Europa. Copri fuoco. Bombardamenti. Vittime civili. Bambini disperati. Gente alla ghiaccio e senza cibo per ore interminabili. Code di carri armanti. Le sanzioni economiche che pesano sempre di più. L’indomabile resistenza ucraina. E poi migliaia di