31ott 2017
La memoria delle montagne cilene in mostra a Milano
I disegni di Hernan Pitto Bellocchio

In mostra a Milano presso lo Spazio 22, fino al 16 novembre, una installazione e una serie di disegni a matita e china su carta giapponese di Hernan PittoBellocchio.
L’artista cileno – architetto, classe 1984 – svolge delle riflessioni intorno alla figura geometrica elementare del triangolo - trasposizione simbolica e astratta della montagna - che via via si moltiplica in sistemi sempre più fitti: come la vegetazione di una foresta dalla quale emergono forme archetipe dalle diverseimplicazioni.
Il progetto prende forma da un’immagine impressa nella memoria di Bellocchio, quella della Cordigliera Andina che con i suoi alti profili domina l’orizzonte e la morfologia di Santiago del Cile, città natale dell’autore.
In seguito al trasferimento a Milano nel 2013, l’assenza della catena montuosa va ad intensificarne i ricordi che si solidificano diventando sempre più vivi e presenti nella ricerca dell’artista.
Un’attrazione inesorabile lo porta a raffigurare le montagne, quasi ossessivamente, o ricostruirle in spazi aperti tenendole quindi attive nella memoria: “queste forme hanno disegnato la mia infanzia; è impossibile non tenerle nella mia mente”, dice l’artista. Percorrendo i ripidi pendii delle montagne svettanti nel cielo si perviene così ad una nuova dimensione poetica: un empireo dove il pensiero si fa più puro e leggero come i bianchi fili della memoria.

 


When Landscape Becomes a Memory

Fino al 16 novembre 2017

Hernán Pitto Bellocchio Matilde Solbiati

Progetto di Vittorio Rappa

Indirizzo : Viale Sabotino 22 milano

Photo Credits

Photo 1 : Antenna vs. Marioneta

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Poco tempo fa mi è capitato di leggere un libro molto singolare… “La vita segreta degli alberi” di Peter Wohlleben, edito Macro, 2016 (Pp. 265 - Prezzo 18,60) che racconta storie incredibili sulle facoltà sorprendenti degli alberi (1): l’autore, celebre guardia forestale, ne parla basandosi sia sulle più recenti scoperte scientifiche, sia sulle sue esperienze dirette (2). Gli alberi, silenziosi (o almeno così pensavamo) giganti buo...

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.