19mar 2017
L'ARTE DEL LUSSO
di Robert Colonna D'Istria

“Il lusso obbliga  a sacrifici, a sforzi, all’abbandono della parte volgare della propria vita. Rende irrisorio tutto ciò che non può far parte del suo ambiente e ridicoli tutti gli altri scopi che l’uomo potrebbe essere tenuto di prefiggersi” - così Robert Colonna D’Istria, storico e pubblicista, definisce l’opulenza, lo sfarzo, la fastosità nel suo libro “L’arte del lusso”, edito da Lindau.

L'autore scandaglia tutti gli emisferi del vivere umano per riportare alla luce l’eleganza ed il fascino di tutte le cose.
Inizia con la descrizione del lusso, e della bellezza, di siti naturali, giardini e abitazioni. In quest’ultimo caso, sottolinea come “la personalità di una di una dimora sia una delle qualità più importanti. Infatti se una casa dev’essere concepita per dare all’uomo un tetto, dei piaceri, se possibile delle attrattive, deve essere soprattutto la materializzazione dei suoi gusti, se non adirittura dei suoi ideali”.


Ed il lusso in ambito culinario? Essenziale distinguersi, “perché da un piatto, da una cucina, da un pasto, da un momento gastronomico bisogna, certo, attendere piacere, soddisfazione, voluttà, appagamento, ma soprattutto un’elevazione”. Un buon pasto non si accontenta di nutrire, ma deve in qualche modo accendere una sorta di estasi del gusto. Ed è questo il lusso del mangiare bene.

Non mancano nel libro consigli anche verso il mondo femminile e la moda. Difficile definire quando una mise è lussuosa. In questo caso, fasto è sinonimo di seduzione: una ricercata armonia tra diversi fattori, per esempio pudore e impudicizia, qualità intrinseche del vestito e charme di chi lo indossa…  il lusso è in un ultima analisi “l’equilibrio tra il piacere di vedere una donna che porta un abito e il desiderio di vederglielo togliere”.

La disamina prosegue in molti altri ambiti: mobilia, cristalleria, moda uomo, arredo tavola e profumazioni.
Un volume che chiede attenzione, ma di certo ricco di consigli utili per rivalutare il fascino e la bellezza dell’opulenza in un’epoca, come la nostra, in cui trionfa il consumo di massa.

 

L'ARTE DEL LUSSO. BREVE TRATTATO DEL LUSSO, SEGUITO DA UN CATALOGO RAGIONATO DI LUOGHI, OGGETTI, ATTEGGIAMENTI E PENSIERI.

Robert Colonna D'Istria

Lindau

Euro 16,00

Pagg. 181

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Cucina mon amour. In Italia, quando si tratta di cucina, si  fa sul serio. D'altronde tutti noi trascorriamo in media un'ora al giorno in quest'ambiente diventato l'emblema della convivialità vera e spontanea (1). Questo è oggi. Ricordo da bambina come la cucina fosse, invece, luogo riservato alla mamma e alle zie. Una sorta di back office, la zona privata della casa, inaccessibile a ospiti o estranei. Da non mostrare. Vocata solo alla produzione dei pasti della giornata. Il cui ingresso doveva essere autorizzato dalle donne di famiglia. Oggi, per fortuna, non è più così,...

 

 

FoodMoodMag utilizza cookies proprietari di tipo tecnico e cookies di tipo Analitico ( Google Analytics ) per migliorare la navigazione. Cliccando sul pulsante "Accetto" dai il tuo consenso e permetti a FoodMoodMag di salvare questi dati sul tuo computer.