06mag 2020
Toscana - Ruffino va oltre il Coronavirus e vince sulla crisi

Resilienza per la Maison vitivinicola Ruffino è un vero mantra (1 - 2 - 3 - 4). Un'attitudine ad affrontare questo periodo di emergenza legata al Coronavirus, che ha costretto il mondo tutto a rileggere e ridefinire il proprio operare. E ora, con la “Fase 2” appena iniziata, Sandro Sartor, general manager Ruffino, proprio ieri 5 maggio, ha condiviso pensiero e azione della storica azienda durante la conference in modalità telematica.

In primis, le iniziative volte a salvaguardare la sicurezza e la salute dei propri dipendenti e collaboratori come la divisione in turni ridotti per poter garantire le distanze di sicurezza e con i DPI adeguati, il potenziamento dello smart working implementando rete e connessioni locali. Iniziative durante il periodo di lockdown appena trascorso, che proseguono anche in questa fase 2, alternate ad un parziale rientro fisico in azienda. È stata, inoltre, attivata una polizza assicurativa per tutti i dipendenti del gruppo in caso di ricovero a seguito di infezione legata al Coronavirus. Si è pensato anche agli agenti in Italia per i quali Ruffino ha un peso importante nel proprio monte provvigionale: l’azienda si è fatta carico di coprire le provvigioni figurative, ovvero in termini di dodicesimi delle provvigioni dell’anno precedente, per i mesi di marzo e aprile.

"Buona parte della nostra produzione è legata alla campagna" – ha sottolineato Sartor, GM Ruffino. "Qui la Natura ci insegna che la vita, il ciclo naturale non si ferma mai. Queste sono state e sono settimane di intenso lavoro in vigna legato al risveglio vegetativo. La cura dei vigneti è continuata senza sosta e devo ringraziare tutte le persone che l’hanno garantita, portando avanti con passione e dedizione il lavoro della terra che condurrà anche quest’anno a una splendida e più che mai emozionante vendemmia".

Nuovo slancio anche per la produzione con la recente presentazione di alcune novità di prodotto: Aqua di Venus, il rosé nato sulla costa della Maremma, la linea Antica Ricetta con un Vermouth e un Amaro. Un lancio “a distanza” attraverso i canali digitali: sono state potenziate le collaborazioni con influencers, così come la programmazione e le attività sui canali social e le call to action attraverso siti di e-commerce, piattaforme specializzate grazie alle quali si arriva direttamente nelle case dei consumatori.

Versante ospitalità, diversi i progetti per la ripartenza. Già da metà maggio prenderà il via Le Tre Rane - A Casa Tua, l’attività di home delivery della Locanda Le Tre Rane- Ruffino che progressivamente porterà anche il take away per arrivare allo sviluppo di nuovi format anche di cuoco a domicilio. A giugno, inoltre, la Locanda Le Tre Rane sarà allargata all’esterno con una pergola che permetterà di organizzare pranzi, aperitivi e cene all’aperto. Sempre a giugno riaprirà l’Agriresort con piscina mentre aspetteremo Luglio per ripartire con le attività di visite e degustazioni legate ai consumer e alla inaugurazione di in nuovo locale adiacente alla locanda, la Bottega de Le Tre Rane: uno spazio dove gustare formaggi della regione, i migliori salumi, per gustose merende nel parco o nel loggiato della villa o semplicemente per acquistarli per portarli a casa.

Ultimo ma non meno importante, il tema sostenibilità... Nel 2021 più del 40% dei vigneti di proprietà di Ruffino sarà a conduzione biologica, nel rispetto della certificazione “Biodiversity Friend” ottenuta nel 2018 dalla World Biodiversity Association, riciclando così oltre il 75% dei rifiuti prodotti di cui ne sono un esempio virtuoso la gestione delle acque con impianti di depurazione all’avanguardia (5 - Video).

"In queste settimane" - ha concluso Sartor - "costellate da difficoltà e timori abbiamo anche pensato a quanto siamo fortunati a vivere nella nostra bella Italia dove si producono eccellenze enogastronomiche che fanno sognare in tutto il mondo, dove si concentrano in una meravigliosa alchimia arte e cultura. Questi valori sono quelli che fanno eccellere i prodotti italiani nel mondo e che quindi hanno da sempre aiutato il brand Ruffino a raccogliere così tanti successi, senza confini".

 

1

2

3

4

5

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Finalmente ci siamo! L'agognata libertà (ma sempre con il rispetto delle dovute regole di distanziamento sociale) è arrivata! (1 - 2 - 3)Un periodo buio, inaspettato, sofferto e sopratutto di grandi cambiamenti per cui molte porte si apriranno e altre si chiuderanno per sempre. Ci guardiamo indietro e ci sembra di aver attraversato un sogno con i contorni quasi di un incubo dove alcuni di noi, da ora in poi, rimetteranno in discussione la propria vita e se stessi.Ecco... ora è lecito chiedersi cosa ci rimane del lungo...