23nov 2018
Toscana - I cipressi della Val d'Orcia affascinano i “Wiki Loves Monuments”

Chi non consce i cipressi più famosi al mondo? I più fotografati? Sono quelli di San Quirico d'Orcia. Simbolo del paesaggio toscano per eccellenza. La loro grande bellezza insieme al paesaggio incantato che li ospita hanno recentemente conquistato anche la giuria del concorso nazionale di fotografia "Wiki Loves Monuments", arrivato alla settima edizione.
Così nella Top 10 ben due foto hanno i cipressi di San Quirico come soggetto protagonista. Due immagini molto differenti fra di loro, ma entrambe suggestive e che ben rappresentano la bellezza della Val d’Orcia. La più autentica.
Il concorso ha visto classificarsi al sesto posto la foto dei cipressi di San Quirico dal titolo “Il Solitario”, di Claudio Minghi (1), con questa motivazione: “Il nitore lineare della composizione viene interrotto da un raggio di sole e dalla verticalità dell'albero: un uso scenico della luce naturale che rende il paesaggio quasi metafisico”. Al nono posto la foto con la corona di Cipressi dal titolo “I cipressi della Val D'Orcia”, di Carlo Cattaneo (2), con la motivazione: un grande classico rivisitato con estrema correttezza stilistica e una singolare gamma cromatica.
"Abbiamo appreso con grande sorpresa dei risultati del concorso nazionale di Wikimedia" – ha commentato il vicesindaco ed assessore al turismo del Comune di San Quirico, Luciano Gorelli" - "è l’ennesimo riconoscimento al nostro territorio che ci riempie di soddisfazione e ci gratifica. Sappiamo di avere un territorio molto bello ed apprezzato in tutto il mondo, ma non si finisce mai di stupirci ogni qual volta a dircelo sono persone e riconoscimenti provenienti da ogni dove. Avere ben due immagini della nostra campagna fra le prime dieci foto su diverse decine di migliaia di immagini in gara ci riempie di orgoglio. Il paesaggio tanto celebrato della Val d’Orcia rappresenta un patrimonio materiale ed immateriale da governare per le attuali e future generazioni".
Con più di 29mila fotografie di monumenti italiani realizzate da oltre 1.000 fotografi, “decretare gli scatti migliori non è stato affatto semplice per la giuria nazionale del concorso” – hanno spiegato gli organizzatori.
La giuria è stata presieduta da tre esperti wikipediani e tre noti esperti di fotografia: l’autorità del digital imaging Marianna Santoni, la presidente del Circolo Fotografico Milanese Lucia L. Esposto e il noto giornalista e fotografo Settimio Benedusi, che anche quest’anno ha presieduto la giuria.

1

2

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Che settembre strano, quante volte ve lo siete detti? Il mantra di tutti (credo) è e continua ad essere la parola "ripresa", la tanto citata ripartenza a cui ognuno di noi crede in modo diverso. Di certo c'è l'incerto, per usare un ossimoro. Sono tante le domande ancora senza risposta. Covid questo sconosciuto, come evolverà? Come sarà la scuola? E la "lotta alle classi pollaio"? Il sistema Paese riuscirà a reggere il collasso economico in atto? Come riprenderanno i grandi eventi tipo il Salone del Mobile o