05giu 2019
Toscana - Dove mangiare? Vitique a Greve in Chianti (Fi)
Le proposte del nuovo chef Antonio Guerra

Nel panorama ristorativo del Chianti Classico, una nota di merito alla proposta gourmet di Vitique (1 - 2), di Santa Margherita Gruppo Vinicolo curato a livello nazionale dall'Hospitality manager Alessandro Marzotto, a sua volta supportato dal know how di Dario Nenci. Oggi, il ristorante cambia veste, grazie ad un format rinnovato e al nuovo chef Antonio Guerra (3), in cucina insieme alla chef Antonello Sardi. La location, all’interno della cantina di Santa Margherita Tenimenti Toscani, si sviluppa in spazio di oltre 200 mq che si affacciano sulla magnifica campagna di Greve.

Due le offerte gastronomiche distinte ma strettamente legate tra esse: Vitique Bistrot, aperto solo a pranzo, e Vitique Ristorante, aperto solo la sera. La cucina del Bistrot che serve uno spazio cosy, contemporaneo ed  arredato con gusto ed eleganza, si basa su preparazioni semplici e originali (3). Suggestioni "pulite", con pochi ingredienti e cotture veloci (4). La pasta è fatta in casa, la carne proviene da piccoli allevamenti locali, mentre il pesce pescato nei mari italiani arriva qui fresco ogni giorno.

Il Ristorante sempre caratterizzato da un panorama mozzafiato, vanta anch'esso un interior décor di taglio moderno ed avvolgente, dove dominano elementi materici di grande fascino come il legno di rovere e il corten. In aggiunta al menù "classico" (5), vengono proposti due menù degustazione, uno dei quali a mano libera, secondo l'estro dello chef. 

Antonio Guerra è un'altra bella novità di Vitique. Resident chef, nato a Carate Brianza e di origini pugliesi, annovera importanti esperienze lavorative: da Luigi Taglienti al Lume di Milano, una stella Michelin, dallo chef stellato Giancarlo Morelli e con Antonello Sardi alla Bottega del Buon Caffè di Firenze, una stella Michelin.

La cantina, ancora in fase di miglioramento, offre più di 200 referenze, con un focus sui vini del Gruppo Santa Margherita, che da nord a sud del Bel Paese disegnano un mosaico enologico variegato ed intrigante. Oltre all'interessante ventaglio di etichette italiane, non mancano nettari francesi e tedeschi firmati da produttori anche piccoli e di nicchia, per un viaggio alla scoperta di una viticoltura meno nota e di alto livello.

A Vitique si può anche vivere un'esperienza a 360 gradi tra vino e ristorazione di qualità: diversi, infatti, sono i pacchetti che vengono proposti agli ospiti, che possono visitare la cantina di affinamento, fare una degustazione delle etichette del Gruppo Santa Margherita, e farsi poi trasportare dai profumi e dai sapori dei piatti del Bistrot.

La bottega delle eccellenze è un angolo riservato all'artigianato locale ed italiano: pasta, cioccolato, conserve, aceto, ma anche porcellane ed oggettistica costituita da pezzi unici sono solo alcune delle meraviglie che è possibile scoprire ed acquistare.

 

Vitique

Via Citille, 43, 50022 Greti FI

 

Giorno di chiusura mercoledì

Orari: dalle ore 11 alle ore 23

 

Info:

1

2

3

4

5

6

SPUNTI DI VISTA

EDITO

Tempo di belle giornate, tempo di convivialità. Questo è il lusso "secondo me". Quel tempo, anche vuoto, da dedicare a se stessi, il dolce far niente, senza ansia, scadenze o stress. Per sognare, meditare, lasciare liberi i pensieri e, sopratutto per conversare con gli amici (1). Senza cerimonie, senza formalità o obblighi. Magari intorno a un tavolo (2 - Tognana: ciotole Zoe), all'aperto, a "chiacchiera" come dicono i toscani: a gustare asparagi freschi (3 - verdi, bianchi o violetti) o verdure come i sempre amati...